Palermo è stata protagonista della Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte e dei Borghi d’Italia – Arts and Events 100 Italian Cities, giunta quest’anno alla XXII edizione.

Si tratta del più importante e consolidato evento italiano di incontro fra domanda e offerta del turismo d’arte e cultura. La manifestazione, promossa dalla Confesercenti, si è t enuta quest’anno a Bologna dal 30 maggio al 1 giugno.

L’assessore alle Culture Adham Darawsha ha partecipato a Bologna, insieme a oltre 60 tour operator di tutti i continenti, con la particolare presenza di operatori cinesi, indiani, australiani e coreani, interessati a conoscere le città d’arte e i borghi d’Italia da proporre come mete turistiche ai propri clienti.
L’Assessore ha partecipato in particolare al Convegno Nazionale dal tema “Le grandi ricorrenze della cultura italiana e le strategie di promozione turistica: strategie pubbliche, esigenze delle imprese e casi di successo”. Ha partecipato anche allo speciale dedicato alle opportunità e strategie di promozione rivolte al mercato cinese.

«Palermo è stata accolta come una delle principali destinazioni nel Mediterraneo – ha detto L’Assessore – potendo vantare con tutta la Sicilia uno straordinario mix di monumenti e storia».

«Senza dimenticare – continua – i siti UNESCO, paesaggi e cultura dell’accoglienza. Motivo in più per incrementare le attività di visibilità e promozione della città per la destagionalizzazione del turismo».

Si tratta di un momento straordinario per commercializzazione del prodotto turistico italiano, delle città d’arte e dei borghi d’italia, unico a livello nazionale di questo tipo. Per questo la presenza di Palermo è stata così importante.

Tutti gli anni la Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte e dei Borghi d’Italia muove numeri rilevanti, e provoca effetti benefici sul turismo nazionale e regionale.