Tuesday - 16 July 2019

 
#cefalù#Hotel Le Calette#Pino Cuttaia#Notte delle Stelle#stelle di Hollywood

IN SICILIA IL PRIMO CIRCUITO EUROPEO DI ASTROTURISMO

Dal mondo scentifico un “SI” alle Zone Franche Montane. L’astrofisico Orlando: «Le ZFM per evitare lo spopolamento»

Il monito a ricorrere alla fiscalità di vantaggio, quale “cura” per bloccare l’emorragia demografica, che ha decimato le zone ed interne della Sicilia, non arriva da un politico (come dovrebbe essere!) ma dal mondo scientifico

Riccardo Compagnino ci spiega dove sono annidate le risorse

Le Zone Franche Montane in Sicilia si possono istituire e sono tra le prerogative autonomistiche, al palo per l’incapacità della politica. ECCO LE RISORSE

Le aree montane della Sicilia subiscono un processo di desertificazione anche per l’incapacità della classe dirigente di far valere le prerogative autonomistiche, di rango Costituzionale, dell’Isola. Una delle soluzioni è l’istituzione delle Zone Franche Montane. Le risorse ci sono: vi spieghiamo (alcune) dove sono annidate

diretta web

#ILGIORNALAIO. La Ri-Crescita delle Madonie, in studio i rappresentanti del movimento: Vincenzo Sabatino e Piero Polito

In studio Vincenzo Sabatino, presidente del “Movimento per la Ri-Crescita delle Madonie” e Piero Polito, componente del comitato direttivo, saranno ospiti della prossima puntata de #ilgiornalaio.
Al centro della discussione il paesaggio delle Madonie: che soffre di gravi disagi sociali ed economici, legati alla forte crisi che da tempo attanaglia le zone montane della Sicilia

sindaci e amministratori cosa fanno per contenere le "perdite"?

#ILGIORNALAIO. La Ri-Crescita delle Madonie: in studio i rappresentanti del movimento. Crisi socio economica, spopolamento e sanità al centro della discussione

Vincenzo Sabatino, presidente del “Movimento per la Ri-Crescita delle Madonie” e Piero Polito, componente del comitato direttivo, saranno ospiti della prossima puntata de #ilgiornalaio.  Al centro della discussione il paesaggio delle Madonie: che soffre di gravi disagi sociali ed economici, legati alla forte crisi che da tempo attanaglia le zone montane della Sicilia

i territori al governo regionale: riconsiderate le iniziative di politica economica

Zone Franche Montane: celebriamo il 25 aprile liberandoci dalla mala politica. È più attuale dei “fantasmi” del passato

Ecco come noi di MadonieNotizie.it-Il Caleidoscopio festeggeremo il 25 aprile e come dovrebbero festeggiarlo tutti i partigiani, coraggiosamente resilienti nelle aree di montagna della Sicilia: auspicando, oltre a riflettere sul “secondo Risorgimento”, che la Sicilia si liberi di tutti i lacci e laccioli della politica regionale, che non consente l’avvio di iniziative vere per l’intera terra

ALL’ARS UN INCONTRO PER SOLLECITARNE L’ ISTITUZIONE IN SICILIA

Zone Franche Montane, a Palermo gli stati generali della fiscalità di sviluppo. Il comitato promotore: «l’ultima spiaggia per le aree interne»

“Zone Franche Montane: la fiscalità di sviluppo incentiva risorse, nuova occupazione e speranza”: è il titolo dell’ incontro che si terrà martedì 23 aprile a Palermo, presso la Sala “Piersanti Mattarella” dell’Assemblea Regionale Siciliana, a partire dalle 10:00

3 miliardi d'iva ogni anno trattenuti indebitamente dallo stato e c'è chi fa la carità

L’obolo ai siciliani del deputato penta stellato Sunseri che per essere cittadini italiani pagano un prezzo salato

“Ho restituito 32 mila euro ai cittadini”. Lo scrive su Facebook Luigi Sunseri, deputato all’Ars. Per la precisione 32.303,92 euro, secondo quanto riportato sul sito tirendiconto.it . Un obolo in confronto al valore dell’Autonomia della Regione Siciliana

governance locale intenta a spolpare l'ultimo obolo

Musumeci, governo e deputazione regionale a bordo della Sea Watch per un anno. I Vescovi: “Insensibili alle situazioni sociali”

Indifferenza e paura di fare delle scelte coraggiose per ridare dignità a questa terra di Sicilia ed a quei giovani che sognano o – peggio ancora – sognavano di vivere  quel 24,5 % per cento di paesaggio montuoso siciliano

Le risorse ci sono. La Sicilia vanta crediti per miliardi di euro

Zone Franche Montane e “industria” della sanità possono salvare le Madonie dalla desertificazione umana. Lettera aperta al presidente della Regione Siciliana

Buon 2019 presidente Musumeci: mi permetto, sommessamente, di suggerire l’assunzione nel suo gabinetto di un buon otorino

l'unica possibilità di sviluppo reale delle aree interne della sicilia

Zone Franche Montane ed “industria” della sanità. Lettera aperta a chi non vuol sentire: il presidente della Regione Siciliana

Non ci siamo risparmiati un solo giorno ad affermare che la fiscalità di sviluppo è l’unico modo per fare uscire le aree di montagna della Regione Siciliana dall’isolamento e per frenare il fenomeno dello spopolamento

passano gli anni, i mesi ed i giorni e qualche volta anche i minuti

Zone Franche Montane al palo. Mentre a Roma e Palermo si discute le aree interne soffocano

Il Disegno di Legge sull’istituzione delle Zone Franche Montane è rimasto al palo. Sono trascorsi 1278 giorni dal lontano 16 aprile 2015, quando la Commissione Attività produttive dell’Assemblea Regionale Siciliana ha recepito la prima stesura del Ddl 981/2015

l'unica possibilità di sviluppo reale delle aree interne della sicilia

Le Zone Franche Montane nei primi 100 giorni di governo Musumeci. Il nostro auspicio nella LETTERA APERTA al Presidente

Non ci siamo risparmiati un solo giorno ad affermare che la fiscalità di sviluppo è l’unico modo per fare uscire le aree di montagna della Regione Siciliana dall’isolamento e per frenare il fenomeno dello spopolamento

L’avvocato è stato consulente del Comitato che chiede l’istituzione delle Zone Franche Montane

Gaetano Armao, numero due della giunta Musumeci, preannuncia un’operazione verità sui conti dell’amministrazione uscente

Il vice presidente della Regione rivendica il contributo di circa 20 mila voti che i SicilianIndignati hanno dato al centrodestra. Le Madonie l’istituzione delle Zone Franche Montane

Rossi: <<il presidente eletto lavori con dedizione, impegno e serietà>>

II presidente della Regione Toscana a Petralia Sottana. Politica, autonomia e fuga all’estero della Fiat, dopo la chiusura del polo di Termini – VIDEO

Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, ha partecipato ieri, sabato 21 ottobre a Petralia Sottana (PA), ad  un appuntamento elettorale della Lista Cento Passi per la Sicilia-Fava Presidente

L'Assessore alle attività produttive avrà il compito di individuarle

Zone Franche Montane. La Giunta regionale autorizza l’istituzione

È il primo atto volto a concretizzare, a stretto giro, la fiscalità di vantaggio in alcune aree disagiate dell’isola

«fare il Presidente della Regione è in assoluto il più importante traguardo per un siciliano»

Per la Sicilia solo scelte “forti” ed uomini preparati come Gaetano Armao. Lo afferma l’onorevole Salvatore Grillo Morassutti

L’onorevole Grillo Morassutti, vive a Roma, è specializzato in diritto societario e fiscalità, Abbiamo chiesto un suo punto di vista su quanto sta accadendo nell’Isola

Agenzia di sviluppo e sindaci assenti al convegno di polizzi

La Zona Franca Montana non piace perché non si può “assalire”. Darà solo risposte concrete e disinteressate

Essere convinti che le Zone Franche Montane siano l’unica strada per lo sviluppo reale del paesaggio madonita non è una colpa

altri comuni siciliani stanno condividendo la proposta

I Consigli comunali delle Madonie al fianco del comitato promotore. Approvato l’OdG sulle Zone Franche Montane

Il DDL 981/15, denominato “Legge sulla Montagna. Istituzione delle Zone Franche Montane”, è incagliato a Palazzo dei Normanni da oltre 839 giorni. L’obiettivo è quello di ottenere una fiscalità di vantaggio che preveda di compensare il peso delle imposte

il 4 agosto l'ultimo appello alla deputazione regionale

INTERVISTA. Zone Franche Montane, si possono istituire. Niente scuse. Armao: «L’unica opportunità»

In questi giorni oltre 50 Consigli comunali si stanno adoperando per approvare un OdG che ha lo scopo di sensibilizzare i Presidenti Ardizzone e Crocetta, ad agevolare l’iter per l’approdo in Aula

ultima possibilità per questo Parlamento

Zone Franche Montane: PD, M5S ed i Partiti distratti da altre cose. «È più urgente che il Governo stipuli l’accordo di programma con Rete Ferroviarie Italiane»

Il  Parlamento siciliano, se pur in zona Cesarini, avrebbe la possibilità di dare dignità a questa Legislatura, se definisse l’iter di approvazione del DDL981/15

Login Digitrend s.r.l