giovedì - 19 Settembre 2019

 
#Madonie#fotografia#arte#Termini Imerese#golfo di termini imerese

È figlio di Peppino Farinella, a capo del clan di San Mauro Castelverde

Dall’ergastolo alla libertà: è stato scarcerato Mico Farinella

Il boss Mico Farinella, facente parte del clan di San Mauro Castelverde, è ora libero. Condannato all’ergastolo, è stato graziato dall’indulto. Dice che non tornerà in Sicilia.

Tribunale di Trieste nega mantenimento

Se la moglie è una “fannullona” non le spetta l’assegno divorzile

Niente assegno di mantenimento per una donna, 35nne sudamericana, che nulla ha fatto (e fa) per cercarsi un’occupazione. Lo stabilisce il Tribunale

Condannato a 5 anni e 10 mesi in via definitiva per corruzione

Roberto Formigoni condannato: l’ex governatore lombardo va in carcere

Condannato al carcere, Formigoni non potrà usufruire dei domiciliari in genere assegnati agli over 70 per via dei reati compiuti, riguardanti la pubblica amministrazione.

La denuncia da parte dell'allora governatore Crocetta

Il “fatto non sussiste” per Angelo Pizzuto, così la Corte di Appello assolve l’ex presidente del Parco delle Madonie

La Corte di Appello di Palermo assolve in pieno l’ex presidente dell’ente Parco delle Madonie, Angelo Pizzuto, accusato da Crocetta di falso e truffa

Un direttivo rappresentativo di un territorio eterogeneo

L’Avvocato Rocco Chinnici è il nuovo presidente della Camera Penale di Termini Imerese, Cefalù e Madonie

L’Avvocato Rocco Chinnici, 45 anni di Belmonte Mezzagno, è il nuovo presidente della Camera Penale di Termini Imerese, Cefalù e Madonie e resterà in carica per il prossimo biennio 2019-20. Nominato tutto il direttivo, tante le idee in cantiere

Occultato un fucile calibro 12

Carabinieri arrestano tre persone di Caccamo per bracconaggio e armi illegali

Arrestati dai carabinieri con l’accusa di bracconaggio e detenzione illegale di armi da fuoco. Sono tre caccamesi trovati a svolgere attività venatoria nella riserva naturale orientata di “Pizzo Cane”, senza possedere alcuna autorizzazione né licenza di porto d’armi

il parco ingiunge una sanzione amministrativa

Il premio. Mario Cicero concorre alla violazione di una norma ambientale e viene eletto nel comitato esecutivo del Parco delle Madonie

Gli Uffici dell’Ente Parco delle Madonie ingiungono al sindaco di Castelbuono una sanzione di oltre 500 euro “per avere compromesso la protezione del paesaggio, degli ambienti naturali, della vegetazione”. I sindaci lo premiano e lo eleggono nel Comitato esecutivo

i lavoratori della formazione professionale si riuniranno a partire dalle 9.30

Formazione professionale, lunedì un sit in davanti il Tribunale di Palermo

Lunedi 5 giugno 2017, alle ore 9:30,  i lavoratori della formazione professionale si ritroveranno per un sit in davanti il Palazzo di Giustizia di Palermo, in piazza Emanuele Orlando, per invocare giustizia e legalità nei confronti di un sistema politico che ha messo in ginocchio il sistema formativo siciliano, condannando alla morte lavorativa circa 8000 famiglie di lavoratori

il valore del bene sequestrato è di centoventimila euro

Palermo: sequestrata attività commerciale. Il titolare era stato arrestato in un’operazione antidroga

Il Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione, accogliendo le proposte avanzate dal Questore di Palermo per l’applicazione di misure di prevenzione personale e patrimoniale nei confronti di Stefano Macaluso, nato a Palermo il 25 novembre 1985, ha emesso il decreto con il quale ha disposto il sequestro di un’attività commerciale  nel campo della

Al momento dell’unità d’Italia esercitavano l'attività oltre 600 legali

Palermo, città di liti e cause

Al momento dell’unità d’Italia poi, si potevano pure contare oltre 600 legali; di cui 159 avvocati, 63 patrocinatori presso la Corte Suprema di Giustizia, 248 patrocinatori presso la Gran Corte Civile e 160 presso il Tribunale Civile

Si è subito indagato nell'ambito familiare

Polizia. Fermato per tentato omicidio il figlio dell’uomo ferito domenica allo Zen

La Polizia di Stato ha eseguito il fermo nei confronti di Calogero Moceo, ritenuto responsabile del tentato omicidio del padre Benedetto Moceo, avvenuto durante il pomeriggio della scorsa domenica nel quartiere Zen.

Login Digitrend s.r.l