Tuesday - 16 July 2019

 
#cefalù#Hotel Le Calette#Pino Cuttaia#Notte delle Stelle#stelle di Hollywood

a gangi si volta pagina

Francesco Migliazzo accetta la “sfida” e vara la nuova giunta di governo del Borgo più Bello d’Italia 2014

Francesco Migliazzo vara la nuova giunta di governo. Il primo cittadino di Gangi ha trovato il coraggio di mettersi alle spalle l’esperienza avuta con il suo mentore, Giuseppe Ferrarello. Ha raccolto la sfida che gli aveva lanciato “silenziosamente” l’ex vice: “fai molto di più di ciò che è stato fatto negli ultimi dodici anni”

gangi è libera, ora si potranno fare "cose grandi"

Gangi. Il penultimo capitolo della lunga e silenziosa crisi politica: si dimette l’assessore Ignazio Sauro. «Ora la politica potrà fare cose grandi»

Si dimette Ignazio Sauro. La scelta dell’assessore alla Cultura giunge al termine di una logorante ed incomprensibile crisi politica (?) che si è consumata via etere e che ha avuto il  culmine nell’avviso di conclusione indagini (voto di scambio) notificato al sindaco ed al vice sindaco di Gangi

a castellana sicula si è attivata l'unità di crisi

ULTIM’ORA. Giuseppe Ferrarello molla il “suo” sindaco, fine della crisi politica gangitana?

Il sindaco del Borgo più Bello d’Italia 2014, Giuseppe Ferrarello, da qualche minuto ha consegnato al protocollo del Comune di Gangi le sue irrevocabili dimissioni dalla carica di collaboratore del sindaco

a gangi una crisi politica al bivio

Giovanni Impastato è il “primo” commissario straordinario del Comune di Gangi. Svolgerà le funzioni del consiglio comunale

Tutto è (quasi) compiuto. A Gangi arriva il “primo” commissario regionale a seguito della comunicazione del Segretario generale del Comune di Gangi della dimissione di sei consiglieri comunali e dell'impossibilità di surrogarli

l'interminabile crisi politica di Gangi

Povera Gangi. La primavera tarda ad arrivare: attende che Migliazzo si armi di coraggio

Poco meno di due anni di tensioni altissime. Prima si dimette un assessore di peso, rimpiazzato dopo oltre sei mesi. Poi il capo gruppo, dell’unico gruppo consiliare, rimpiazzato dall’impertinente Lo Pizzo.  Scappa, letteralmente, il capo della burocrazia comunale, per incompatibilità con il vice sindaco e per finire (?) l’atto di sfiducia a Domina

Login Digitrend s.r.l