“Aldo Moro, le radici di un impegno”: oggi al Circolo Margherita

L’attore e regista Carmelo Bene lo definì “l’unico politico decente che l’Italia abbia mai avuto” : certamente, colui al quale è toccata la sorte più tragica, dopo settimane di prigionia e appelli mai accolti, culminata con la morte ad opera delle Brigate Rosse.
Il cadavere di Aldo Moro, presidente della Democrazia Cristiana, fu ritrovato nel sedile posteriore di una Renault 4: l’uccisione avvenne il 9 maggio del 1978, una data che, per l’Italia, ha segnato un punto di non ritorno, consegnando al mondo l’immagine di un Paese in balia dell’angoscia degli anni di piombo e di una vera e propria guerra civile che contrassegnò anche il decennio successivo.