“Sognando le Madonie” è un evento creato nel Parco e dedicato a quanti vivono ogni giorno con le loro famiglie, la difficile realtà dell’inclusione sociale e combattono contro gravi malattie, ancora insuperabili per la Scienza e la Medicina.

L’evento nasce dalla consapevolezza di fare del bene. Un bisogno dell’anima, un tentativo di dare risposta alle fallaci azioni della Società in cui viviamo, la stessa che, a volte preclude ogni tentativo di dare reazione alle avversità.

Un modo per combattere le indifferenze sociali, l’ineluttabilità della morte, ma non per questo invincibile, se si cerca di dare conforto e amore, in un contesto neutrale che si chiama Natura.

Il 31 maggio, “Sognando le Madonie” ha regalato un momento di relax ai bambini affetti da malattie oncologiche. Per realizzare questo evento hanno collaborato l’Ente Parco delle Madonie, l’Associazione La Città che Vorrei e la A.S.L.T.I.- Onlus “Liberi di crescere”.

E ancora, l’Unità Operativa di Onco-ematologia pediatrica dell’ospedale di Palermo, l’Associazione Nuovo Sentiero, l’Associazione Italiana Sindrome di Williams e la Comunità S. Pio di Geraci Siculo. Il tutto per consentire di trascorrere una giornata all’insegna dello svago e del divertimento in natura.

Prima tappa della visita, Petralia Sottana. Accompagnati da genitori, assistenti ed equipe medica , i bambini sono stati accolti al loro arrivo, presso la sede dell’Ente Parco Palazzo Pucci Martinez.

Ad accoglierli, l’Assessore Regionale al Territorio e Ambiente Toto Cordaro, il Commissario straordinario Salvatore Caltagirone, l’Ispettore superiore del Corpo Forestale Regione Siciliana Giacomo Balascia e il Sindaco di Petralia Sottana Leonardo Neglia.

Per l’occasione, il Sindaco ha insignito con la fascia di primo cittadino Vincenzo, un bambino tra i tanti, che con la sua forza di vita e determinazione, è riuscito a sorprendere e commuovere tutti, anche con la straordinaria semplicità e dolcezza nel donare il suo sorriso.

La visita nel Parco, è continuata con una escursione a Piano Farina, dove i bambini tra giochi e corse, hanno esplorato il sentiero dell’Aquila, osservato tutti gli spazi attorno e pranzato al Marcato in una suggestiva atmosfera quasi invernale.

L’iniziativa è stata accolta positivamente da tutte le istituzioni, che hanno considerato questa giornata un momento per sottolineare quanto importante sia la crescita umana.

Sono stati ringraziati la guida AIGAE Giovanni Nicolosi, i fratelli Cangelosi per l’accoglienza e l’ospitalità al mercato e ai produttori Mulino Alaimo e Macelleria Albanese Liborio di Petralia Soprana, e Lorenzo Profita macelleria di Petralia Sottana, che hanno omaggiato i loro prodotti, contribuendo fattivamente alla realizzazione dell’evento “Sognando le Madonie”.