Lungo la A18 Messina-Catania e la A20 Messina-Palermo si stanno eseguendo le  indagini propedeutiche necessarie alla progettazione esecutiva dei lavori di riqualificazione delle barriere di sicurezza. Tali barriere dovranno essere collocate nelle intere due tratte autostradali Messina-Catania e Messina-Palermo, in entrambe le direzioni di marcia.

Lo rende noto il Consorzio per le Autostrade Siciliane (CAS) che fa sapere, inoltre, che per effettuare le indagini – da attuare in presenza di traffico e, se necessario, anche in ore notturne – sarà necessario, di volta in volta, parzializzare la carreggiata per il tempo necessario agli adempimenti. Quindi, in corrispondenza del cantiere, ci sarà opportuna segnaletica, divieto di sorpasso e limiti di velocità.

L’attività è finanziata con fondi del CAS ed affidata alla ditta DISMAT srl di Canicattì. Le indagini si concluderanno entro la prima decade di marzo (per la A18) e la prima decade di maggio (per la A20).