lunedì - 21 gennaio 2019

 
#Veteran Car Club Panormus#Maurizio Lucchese#Filippo Lo Jacono#Valentina Gueci#European Radioamateurs Association

il trentaquattrenne era stato colpito da infarto

Buona sanità. Giunge al pronto soccorso di Petralia Sottana per una complicazione influenzale: elistrasportato all’Utic di Cefalù

Nel pomeriggio di domenica scorsa un uomo di 34 anni si è presentato alla triage del pronto soccorso dell’ospedale “Madonna SS dell’Alto”, per una complicazione influenzale, era stato colpito da infarto. Trasferito con il codice rosso all’UTIC

L’ambulatorio sarà attivo tutti i mercoledì pomeriggio

Sanità: al Giglio di Cefalù attivato ambulatorio di “oncoematologia”

Attivato alla Fondazione Giglio di Cefalù un ambulatorio di oncoematologia, curato dal dottor Antonio Mulè, oncoematologo specializzato nella diagnosi e cura dei processi linfoproliferativi.

Accesso tramite prescrizione medica e prenotazione attraverso Cup

Alla sicilia concessi 18 mesi di tempo per potenziare la sanità

Rete Ospedaliera siciliana. Grillo Vs Razza: gelosie e contraddizioni fanno perdere di vista il futuro della sanità

 Il ministro della Salute, Grillo, dopo avere appreso che la nuova “Rete Ospedaliera”  sarebbe stata “approvata” smentisce Razza: “Mi spiace non confermare queste notizie”. La replica del collega siciliano

assunzioni nella sanità ma con 27 milioni di euro in meno

Rete ospedaliera: chiude il punto nascite di Petralia. Arriva l’ortopedia e la cardiologia, confermata l’UOS di ginecologia

La Sicilia ha la sua “Rete Sanitaria”. I ministeri della Salute e dell’Economia hanno fatto “bruciare”, insieme alla paglia umida ed al lattosio, l’ansia dell’assessore Ruggero Razza

Le Madonie: il sud del mondo, non dell’Italia

Elipista di Petralia Sottana resta al caldo, sotto la neve e le ambulanze ritardano a partire. Sopra la neve

L’elisuperfice al servizio dell’Ospedale “Madonna SS. dell’Alto” di Petralia Sottana non è ancora fruibile dopo il tramonto, non lo è nemmeno in queste ore, poiché mentre scriviamo non è stata ancora liberata dalla neve che la ricopre. Come se si volesse tenerla al caldo

Una sconfitta per la comunità madonita, e non solo

Il punto nascita di Petralia Sottana è chiuso. Garantite le prestazioni ambulatoriali di ginecologia e ostetricia

FACCIAMO IL PUNTO: dalla mezzanotte del 31 dicembre 2015 il punto nascita di Petralia Sottana è chiuso. Al “dell’Alto” di Petralia Sottana possono partorire solo le donne valutate “non trasferibili”

Assunzioni e nuovi contratti per invertire la tendenza

Amato e Lippo (Confintesa Sanità): Sos ospedali, corsa alla pensione per medici e infermieri

Allarme per Domenico Amato e Francesco Lippo (Confintesa Sanità): con pensionamenti e quota 100 gli ospedali del Servizio sanitario nazionale (Ssn) rischiano di ritrovarsi senza medici e infermieri, senza OSS e senza amministrativi nei prossimi sei anni

Lettera di encomio di una cittadina

Eccellenti qualità professionali e grande calore umano al reparto di riabilitazione dell’Ospedale “Madonna SS. dell’Alto” di Petralia Sottana

Lettera di encomio per l’Ospedale “Madonna SS. dell’Alto” di Petralia Sottana. Una donna, ricoverata per oltre un mese, ha avuto un’esperienza positiva di “buona sanità”

Si attende bando per 94 posti di categoria A e B

Asp Palermo, prorogati i contratti ai 648 precari

Arriva la proroga per i 648 precari dell’Asp di Palermo, firmata dal neo commissario dell’azienda sanitaria, Daniela Faraoni, che prolunga il rapporto di lavoro fino al 31 dicembre 2019. Avviato anche il procedimento per la loro stabilizzazione

bufera sul direttore del dipartimento della pianificazione strategica

Mario La Rocca ed il suo “ballo” pantomima sul punto nascite di Petralia Sottana. I sindaci: «Parole irrispettose»

La vertenza per la riapertura del punto nascita di Petralia Sottana “è una battaglia fatta soltanto per gli operatori sanitari e non per le partorienti”. Smentite dai sindaci le fantasiose affermazioni di un alto dirigente della Regione

Ecco chi dovrà applicare sul campo la nuova rete ospedaliera

I nomi dei “traghettatori” della sanità in Sicilia. L’ultima parola a Musumeci e Miccichè. Razza: «Abbiamo agito dentro le regole»

Secondo i tempi che il Governo regionale si era dato sul sito dell’Assessorato regionale alla Sanità, nel tardo pomeriggio di ieri, è stata pubblicata la rosa di nomi dei candidati alla direzione generale delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario regionale

Al "dell'Alto" arriva un'autorità nazionale della diabetologia

Vincenzo Provenzano è il nuovo primario dell’U.O.C. di medicina di Petralia Sottana

Il dottore Vincenzo Provenzano, sessantaquattro anni, è il nuovo primario dell’Unità Complessa di Medicina dell’Ospedale Madonna SS. dell’Alto.  Da ieri ha preso il posto dell’infaticabile Carlo Cottone che ha diretto, con la qualifica di “facente funzione”, l’unica U.O.C. del nosocomio petralese

UNA GUERRA TRA POVERI A DISCAPITO DEI SERVIZI SANITARI ESSENZIALI

Il Punto Nascita di Cefalù si può salvare solo se la politica si mette da parte. “Fusione per incorporazione” con Termini Imerese

La discussione va portata sul piano tecnico e non si deve lasciarla scivolare sul misero piano della politica, ovvero quello di una guerra tra i poveri

APPELLO AL MINISTRO ALLA SANITÀ PER LA TUTELA DI MAMME E BAMBINI

Rete ospedaliera e punti nascite in Sicilia, per le parlamentari Amata, Varchi ed Bucalo (FdI) la norma «va adeguata»

Sui punti nascita,  Fratelli d’Italia sostiene sia necessario un intervento normativo per adattare il requisito dei cinquecento parti richiesti, limite ormai troppo gravoso, per considerare necessario un presidio di natalità

cruciale la formazione permanente degli operatori

Progetto Madonie Salute. Integrazione tra ospedale ed il territorio: la scommessa parte da Petralia Sottana

Serve un’interazione tra servizi ospedalieri e territorio, è in estrema sintesi quanto emerso nelle due giornate di convegno “Percorsi di integrazione Ospedale-Territorio”, tenutesi a Petralia Sottana, il 12 e 13 ottobre, presso i locali EXMA

Una buona notizia, tra le tante, che giungono dal nosocomio petralese

Elogio di una famiglia ai chirurghi del “Madonna SS. dell’Alto”. Ma il limite del nosocomio è la carenza di anestesisti

“Avete eseguito un intervento chirurgico con professionalità, scrupolosità e delicatezza, ottenendo un risultato eccellente”. È quanto scrive in una nota recapitata in redazione la famiglia del sessantaduenne castellanaese S.L.V., trattato presso l’unità di Chirurgia dell’Ospedale “Madonna SS dell’Alto”

TRA IL 12 E IL 13 OTTOBRE DUE GIORNI DEDICATA AL PROGETTO “MADONIE-SALUTE”

A Petralia Sottana gli stati generali delle patologie croniche

Un parterre di esperti e opinion leader di rilievo a confronto sul tema dei modelli assistenziali e sulla necessità di integrare efficacemente la dimensione ospedaliera con quella territoriale, valorizzando in chiave meritocratica le figure professionali coinvolte

appello alla pentastellata per riportare al "Madonna dell'Alto" il Punto Nascite

Sanità, i sindaci madoniti scrivono al ministro Grillo, sbagliano l’obiettivo. Strategia arrugginita e patetica

L’estate sta finendo (è finita) ed un anno se ne va…”. E con essa potrebbe svanire anche la speranza di una buona sanità al servizio del paesaggio madonita. Volendo parafrasare una strofa della canzone dei Righeira

in passato ha guidato il Dipartimento della salute della donna e del bambino

Giuseppe Canzone è il nuovo direttore sanitario del “Cimino” di Termini Imerese

Giuseppe Canzone, stimato primario dell’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale “Cimino” di Termini Imerese, a sorpresa (ha appreso la notizia dopo la firma del provvedimento) è stato nominato Direttore Sanitario del nosocomio termitano

LA COMMISSIONE D’ESAME LIBERA DI ATTUARE LA VOLONTÀ DEL GOVERNO

Antonio Candela: un “Commissario con la valigia in mano” contenente una politica ingerente e ottusa

Denuncia chi ruba, mette mani agli appalti e alle commissioni per le invalidità civili, punta alla prevenzione delle malattie e salva vite umane. In una sola frase svolge un lavoro encomiabile! Eppure a breve il Direttore Generale dell’Asp 6 di Palermo verrà rimosso dal proprio incarico

Login Digitrend s.r.l