Prende il via oggi, a Opatija, il Congresso Internazionale croato di Medicina estetica, organizzato e presieduto dalla dottoressa Elma Bunar, dal titolo “Ethic, Esthetic, Elegance”.

Un appuntamento di grande rilievo scientifico, giunto alla seconda edizione, al quale parteciperanno professionisti provenienti, oltre che dalla Croazia, da Paesi Bassi, Francia, Polonia, Svizzera, Turchia, Libano, Austria e Italia.

Organizzato dalla Società Croata di Medicina Estetica, in collaborazione con UIME e SIME, il Congresso (www.huem.eu/congress) vedrà, come già accaduto nella precedente edizione, una partecipazione importante della Società Italiana di Medicina Estetica.

 

Tra i relatori italiani, figura il medico estetico e specialista in Scienza dell’Alimentazione Fabrizio Melfa (www.fabriziomelfa.it), conosciuto anche a livello internazionale.

Un nuovo importante impegno per il dottore, originario di Termini Imerese,  che nei giorni scorsi ha preso parte, in qualità di relatore, al “Laboratorio di esperienze” tenutosi a Riccione a cura del Gruppo Italiano di Studio sulle Tecnologie.

In occasione del Congresso di Medicina estetica croato, che si terrà fino a domani domenica 16 giugno, Melfa parteciperà sia nelle vesti di moderatore che relatore: coordinerà infatti i lavori della sessione sul body contouring e interverrà con due relazioni, una sulla crioliposculpt e l’altra, sulla sua tecnica botutouch nell’ambito dell’utilizzo della tossina botulinica per un effetto armonico e naturale.

In generale, i temi trattati nell’ambito congressuale riguarderanno la medicina rigenerativa, il trattamento dell’adiposità localizzata, la diagnosi in medicina estetica, le indicazioni nel periodo adolescenziale, l’aggiornamento nel trattamento con tossina botulinica, con filler e nel campo delle tecnologie.