Un appello, con una sfilza di domande, rivolto al sindaco della Città Metropolitana di Palermo, Leoluca Orlando, affinché si intervenga per risolvere i problemi che affliggono Piano Battaglia.

È comparso oggi, a piena pagina a pagamento, su Il Giornale di Sicilia, e a firmarlo sono diverse aziende e associazioni: Pro Piano Battaglia e Madonie, C.A.I. sezione di Petralia Sottana, Fun Park Piano Batatglia, Grifone Ceas Lega Ambiente, Piano Torre Park Hotel, Il Ristoro dello Scoiattolo, La Capannina di Mary Albert, Madonie a passo lento, Noleggio sci Pino Cascio Piano Battaglia, Rifugio C.A.I. G. Marini, Sci Club Parco delle Madonie, Scuola Italiana Sci Piano Battaglia e Tecnica Sport srl.

Tanti i punti toccati. Dalle pessime condizioni della viabilità provinciale alla cattiva gestione dei servizi riguardanti la neve, che da risorsa “diventa invece una grande iattura”, dal rischio di licenziamento corso ogni anno dai giovani competenti del posto alla mancata valorizzazione turistica.

Non si perde occasione per sottolineare, anche, il problema dello spopolamento che consegue all’impoverimento economico del territorio.

“Sig. Sindaco – si legge alla fine dell’appello – crediamo che tutti gli appassionati palermitani e di tutta la Sicilia, tutta la comunità di Piano Battaglia e delle Alte Madonie, tutti gli imprenditori che hanno creduto nel territorio, tutti i giovani madoniti dalle mille idee di sviluppo vanificate dal disinteresse dei nostri amministratori, tutti i bambini che non hanno mai visto e toccato la neve in sicurezza, che non hanno mai visto una famiglia di daini in libertà nei prati verdissimi, che non hanno mai visto una volpe mangiare accanto alla tavola all’aperto come un cagnolino, meritino una risposta chiara, determinata e piena di coraggio“.