Francesco Mascellino è il nuovo collaboratore del primo cittadino di Castellana Sicula. Il ventiseienne castellanese, imprenditore del sociale e appassionato di musica, entra a pieno titolo nella giunta di governo del Comune alle Porte del Parco delle Madonie.
Al giovane, super votato, consigliere comunale (Pd), Calderaro ha delegato lo sviluppo dei settori Agricoltura, Programmazione Comunitaria, Attività
produttive e i Rapporti con il Consiglio Comunale. Mascellino potrebbe essere l’elemento di rilancio dell’azione amministrativa.

Viene coinvolto qualche giorno dopo il collega Gandolfo Saccomanno (S.S.). Una nomina che ha lasciato senza parole i componenti della maggioranza, anche in considerazione del fatto che l’ex assessore della giunta Di Martino si era eclissato dal punto di vista politico.

Calderaro si sarebbe ispirato al suo  programma delle scorse elezioni amministrative, pare che sia stato determinante l’intervento di Santo Sabella, già presidente del Consiglio comunale castellanese e mentore del sindaco.

Sabella avrebbe interpretato quanto scritto dal candidato, ovvero, “recuperare la voglia di ricambiare la classe politica, senza improvvisazione, ma con affiancamento di passaggi di saperi, nel rispetto del pluralismo”.

L’esperienza ed i saperi maturati negli anni da Saccomanno giustificano l’apparente “improvvisazione”,  sarà contaminante sia per il neo assessore Mascellino che per il resto dei collaboratori, ai quali il sindaco ha delegato l’amministrazione dei vari settori della vita polita e amministrativa della comunità castellanese, con “piena autonomia e poteri di firma”.

Al vice sindaco, Daniela Fiandaca (Pd), sono stati delegati i settori: Pubblica Istruzione, Politiche Sociali e sanitarie, Politiche Territoriali, Politiche di genere e pari opportunità; al decano Carmelo Bellomo (segretario del circolo Pd): Bilancio, Finanze e Tributi, Ambiente e Sviluppo Sostenibile, Lavori Pubblici, Territorio e Urbanistica.

Lo spinoso settore delle politiche giovanili, sono state affidate a Saccomanno. Avrà la capacità di argomentare la legittima esigenza di investimenti sostanziosi nel settore a lui affidato.

Il riscontro si dovrebbe avere nell’approvazione del prossimo bilancio preventivo, considerato che nel rendiconto 2018 non ci sono state voci di spesa prettamente a favore delle politiche giovanili.

Al trentaquattrenne, che rappresentata la comunità di Calcarelli, il sindaco ha affidato anche i settori Sport, Turismo e Spettacoli; Associazionismo e Beni culturali.

Alla nuova giunta di governo gli auguri di un proficuo lavoro, dalla redazione di Madonienotizie.it-il Caleidoscopio.

 

Precisazione: Francesco Mascellino non aderisce al PD e non “ha mai sostenuto un governo di sinistra”. La sua collaborazione con Calderaro è da indipendente.