Questa settimana triplo appuntamento nello studio de #ilgiornalaio, la rubrica di approfondimento di MadonieNotizie.it.
Martedì 12 febbraio, fin dalle ore 21:00, si parlerà della viabilità sulle Madonie. Strade a pezzi, sei assi viari chiusi, sicurezza ai limiti in tutto il comprensorio.
Un paesaggio, dove crescono e si riproducono gli unici esemplari del pianeta di Abies Nebrodensis, sfregiato da anni di cattiva amministrazione.
Vincenzo Lapunzina intervisterà l’ingegnere Giancarlo Teresi, da pochi giorni alla guida del Genio Civile di Trapani
Teresi rappresenterà le azioni che il governo regionale, per tramite l’assessorato regionale alle infrastrutture e della mobilità, – guidato dall’onorevole Marco Falcone –  ha messo in campo anche per la viabilità che attraversa il paesaggio madonita.

Giancarlo Teresi

Tutto questo a poche ore dalla “sfuriata” del presidente della Regione che in una nota ha chiesto conto al suo assessore Falcone ed al responsabile del Dipartimento della Protezione Civile, Calogero Foti, sullo stato di abbandono della Sp 64.

La Sp 64 collega l’A19 alla SS 120 ed è un’asse strategico per l’intera isola. Basta ricordare il valore di questa strada in occasione del crollo del viadotto Imera. La Scillato-Polizzi Generosa ha salvato l’economia dell’intera Regione.

Insieme al neo capo del Genio Civile di Trapani ci sarà il vulcanico sindaco di Collesano, impegnato in queste ore – con l’ausilio di alcuni volontari – nel ripristino della viabilità della “provinciale” che collega Collesano a Isnello.

Giovedì 14 febbraio dalle ore 20:00 – la ricorrenza di San Valentino impone un congruo anticipo – confronto aperto tra il sindaco di Castellana Sicula, Franco Calderaro, o un rappresentante dell’amministrazione comunale, ed il leader dell’opposizione consiliare Angelo Pizzuto, di “Diventerà bellissima”.
Pizzuto ha prontamente risposto all’invito, dall’amministrazione castellanese la redazione non ha ancora ricevuto alcun

riscontro.

Angelo Pizzuto e Giovanni Meli

“Maliditta la guerrà” oltre al tema di venerdì 15 febbraio è anche il titolo di un ineteressanteDalle 21:30 conduttore d’eccezione dell’edizione straordinaria sarà Andrea Arcuri, che ha curato la prefazione della raccolta musicale dedicata ai fatti che hanno marcato  il primo conflitto mondiale ponendo però l’accento sulle conseguenze nei confronti dei civili. Tutto questo a cento anni della guerra maledetta.

La meticolosa ricostruzione storica sarà accompagnata dall’esecuzione, in diretta, di tre brani tratti dall’album, a cura del cantastorie Moffo Schimmenti – definito dagli amici il “Guccini” delle Madonie –  e Giovanni D’Angelo, alla chitarra.