lunedì - 23 Settembre 2019

 
#legge obiettivo#Pollina#Zone Franche Montane#Borghi più Belli d'Italia#Troina

Fabio Venezia: «Le ZFM sono di fondamentale importanza per il futuro delle aree interne»

ZFM, dai Borghi più Belli d’Italia a Pollina e Troina la richiesta di una Legge obiettivo istitutiva

A sostegno dell’iniziativa del Comitato regionale per l’istituzione delle Zone Franche Montane in Sicilia, in presidio permanente dall’8 settembre scorso a Castellana Sicula (Palermo), prendono la parola Fabio Venezia, Magda Culotta e Salvatore Bartolotta dei Borghi più Belli d’Italia

iniziative finalizzate a sensibilizzare la deputazione regionale

Comitato regionale promotore ZFM

Zone Franche Montane, gli appuntamenti nell’agorà e le richieste del comitato regionale promotore

Continuano incessanti le attività del comitato regionale promotore per l’istituzione delle Zone Franche Montane in Sicilia. Dallo scorso 8 settembre il comitato ha istituito un presidio permanente a Castellana Sicula (Pa), in piazza Europa. L’agorà, denominata “Sit-in per una fiscalità di sviluppo“, da dove si discute e dibatte per sensibilizzare la deputazione regionale ad approvare una Legge obbiettivo istitutiva delle ZFM in Sicilia,  da incorniciare all’interno di provvedimenti statutariamente previsti per il complessivo miglioramento della qualità della vita di popolazioni che da anni subiscono una emarginazione economica e non solo

Si terrà domani, 21 settembre, presso l'aula consiliare

A Blufi nuovo incontro informativo per conoscere le opportunità dei bandi GAL Madonie

A Blufi nuovo incontro informativo per conoscere le opportunità dei bandi GAL Madonie

Anche a Blufi un incontro informativo sui bandi del GAL Madonie: si terrà domani, 21 settembre, alle ore 16 presso l’aula consiliare

Continua il dialogo sulle Zone Franche Montane: la CGIL ospite del presidio

Zone Franche Montane, si dialoga con la CGIL Sicilia: “favorisce sviluppo e occupazione”

Il presidio permanente per l’istituzione delle Zone Franche Montane in Sicilia continua nel suo intento di dialogare, in maniera costruttiva, con figure che possano arricchire il dibattito.  Sebbene infatti il presidio sia stato allestito per sensibilizzare la deputazione regionale a convertire in legge il ddl 3/2017 che istituisce le Zone Franche Montane in Sicilia, il

Daniela Toscano, sindaco di Erice, si pronuncia in favore delle ZFM

Zone Franche Montane, sindaco di Erice sostiene il Comitato: “Importantissime”

Il sindaco di Erice, Daniela Toscano, si è pronunciata in favore delle Zone Franche Montane: una misura fondamentale per salvare l’entroterra siciliano.

Tancredi: "Se c'è volontà politica tra un mese la legge potrebbe arrivare in aula"

Zone Franche Montane, sarebbero l’unica salvezza: nessuna dichiarazione dal presidente dell’Unione dei Comuni delle Madonie

Tancredi: “Se c’è volontà politica tra un mese la legge potrebbe arrivare in aula”. Eppure non ci sono dichiarazioni dal presidente dell’Unione dei Comuni delle Madonie.

Appuntamento in piazza Europa a Castellana Sicula, il 16 settembre

Zone Franche Montane: al presidio permanente di Castellana Sicula si parlerà di fiscalità di sviluppo

C’è bisogno di attenzione sull’istituzione in Sicilia delle Zone Franche Montane. Occorre che non si dorma, che si parli ancora della fiscalità di sviluppo. Per questo lunedì 16 settembre dalle ore 20:00 l’appuntamento è a Castellana Sicula

Notte delle Star in riva al mare di Cefalù

Le cinquanta stagioni dell’Hotel “Le Calette”. Francesca Cacciola: «l’amore per la mia terrà ha permesso di proiettare nel futuro l’azienda»

Cinquanta stagioni: da residenza di villeggiatura privilegiata nelle lunghe estati siciliane degli anni ‘70 a lussuoso rifugio per i viaggiatori del 2000.
Mercoledì 24 luglio l’Hotel Le Calette festeggerà sul mare di Cefalù con una notte tra le stelle: stelle di Hollywood, stelle Michelin e le cinque stelle dello storico Hotel

RIFLETTORI ACCESI SUL DISTRETTO 40 CHE COMPRENDE COMUNI QUALI CORLEONE, ROCCAMENA E CHIUSA SCLAFANI

A Roccamena (Pa) dibattito sull’agricoltura sociale e sull’occupazione giovanile

A Roccamena, uno dei Comuni della provincia di Palermo maggiormente esposti al rischio di desertificazione produttiva e demografica, la presentazione dei risultati di un progetto che coniuga occupazione e legalità

Google, Amazon e Facebook vendono in Italia e pagano le tasse altrove

In Europa è caos fiscale, l’Italia recita la parte da protagonista. Seicentotrentasei misure agevolative: oltre l’80% sono tabù

Sul mercato unico della Unione Europea da anni vi è un costante impegno a rendere disomogeneo il mercato allo scopo di favorire alcuni Stati-produttori-cittadini e svantaggio di altri Stati-produttori-cittadini

IL PRESIDENTE REGIONALE FILIPPO PARRINO NE CHIEDE IL RITIRO O L'IMMEDIATA RIVISITAZIONE

Tonnara di Favignana, il no di Legacoop Sicilia al decreto ministeriale

Ancora polemiche sul decreto che regola le quote tonno. A stigmatizzare la decisione del ministro Centinaio è Legacoop Sicilia, che teme un arretramento in termini occupazionali e produttivi per Favignana

POLITICA, ORDINI PROFESSIONALI, OPERATORI ECONOMICI, FISCO E PREVIDENZA SOCIALE A CONFRONTO

Nuovo Codice della Crisi d’impresa e dell’Insolvenza, a Palermo un convegno dedicato agli istituti più rilevanti

I nuovi istituti introdotti dal Codice della Crisi dell’Impresa e dell’Insolvenza al centro del convegno a cura della Regione Siciliana che si terrà a Palermo il prossimo 20 giugno

IN SICILIA IL PRIMO CIRCUITO EUROPEO DI ASTROTURISMO

Dal mondo scentifico un “SI” alle Zone Franche Montane. L’astrofisico Orlando: «Le ZFM per evitare lo spopolamento»

Il monito a ricorrere alla fiscalità di vantaggio, quale “cura” per bloccare l’emorragia demografica, che ha decimato le zone ed interne della Sicilia, non arriva da un politico (come dovrebbe essere!) ma dal mondo scientifico

Riccardo Compagnino ci spiega dove sono annidate le risorse

Le Zone Franche Montane in Sicilia si possono istituire e sono tra le prerogative autonomistiche, al palo per l’incapacità della politica. ECCO LE RISORSE

Le aree montane della Sicilia subiscono un processo di desertificazione anche per l’incapacità della classe dirigente di far valere le prerogative autonomistiche, di rango Costituzionale, dell’Isola. Una delle soluzioni è l’istituzione delle Zone Franche Montane. Le risorse ci sono: vi spieghiamo (alcune) dove sono annidate

.'opinione di riccardo Compagnino

Oggi siamo tutti “Tommaso”: ancora non abbiamo creduto che il mondo cambia a velocità imprevedibile

di Riccardo Compagnino

Le odierne elezioni amministrative, al di là del loro esito, confermano che, tranne rarissime eccezioni, vi è una rappresentanza politica inadeguata. I discorsi dei candidati sembra riguardino il “Paese di Bengodi” e non una realtà pubblica devastata da anni di totale assenza di manutenzione amministrativa ordinaria e straordinaria

i territori al governo regionale: riconsiderate le iniziative di politica economica

Zone Franche Montane: celebriamo il 25 aprile liberandoci dalla mala politica. È più attuale dei “fantasmi” del passato

Ecco come noi di MadonieNotizie.it-Il Caleidoscopio festeggeremo il 25 aprile e come dovrebbero festeggiarlo tutti i partigiani, coraggiosamente resilienti nelle aree di montagna della Sicilia: auspicando, oltre a riflettere sul “secondo Risorgimento”, che la Sicilia si liberi di tutti i lacci e laccioli della politica regionale, che non consente l’avvio di iniziative vere per l’intera terra

L'INAUGURAZIONE DOMENICA 21 APRILE ALLE 19:00

A Baucina (Pa) la prima agrigelateria della Sicilia

Il territorio di Baucina, piccolo Comune in provincia di Palermo, si arricchisce di una nuova attività commerciale che coniuga tradizione, artigianalità e gusto: domenica 21 l’inaugurazione dell’Agrigelateria, la prima in Sicilia

ALL’ARS UN INCONTRO PER SOLLECITARNE L’ ISTITUZIONE IN SICILIA

Zone Franche Montane, a Palermo gli stati generali della fiscalità di sviluppo. Il comitato promotore: «l’ultima spiaggia per le aree interne»

“Zone Franche Montane: la fiscalità di sviluppo incentiva risorse, nuova occupazione e speranza”: è il titolo dell’ incontro che si terrà martedì 23 aprile a Palermo, presso la Sala “Piersanti Mattarella” dell’Assemblea Regionale Siciliana, a partire dalle 10:00

NELLA VICENDA SONO COINVOLTI OLTRE CENTO IMPRESE E DUEMILACINQUECENTO DIPENDENTI

Cmc di Ravenna, in arrivo un acconto dall’Anas per pagare i fornitori

Il Comitato che riunisce le imprese creditrici del gruppo Cmc di Ravenna per le opere pubbliche nella Regione Siciliana esprime sollievo per l’arrivo dell’acconto da parte dell’Anas, ma attende la risoluzione definitiva della vertenza

diretta web

#ILGIORNALAIO. In studio l’imprenditore Francesco Giaconia, il più giovane dei “fratelli”

Vincenzo Lapunzina intervista il più giovane dei “fratelli” che si sono fatti strada in Sicilia ed all’estero con il commercio delle carni e con l’apertura di decine di supermercati in diverse località dell’isola. Giaconia ci parlerà della storia del gruppo e della sua passione per il calcio

Login Digitrend s.r.l