Lunedì 4 marzo alcuni bambini in cura presso il reparto di  oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Civico di Palermo e le loro famiglie saranno ospiti del “sistema” Piano Battaglia.
L’iniziativa nasce dal desiderio che un bambino ha espresso ai genitori: «Vorrei toccare con le mie dita candidi fiocchi di neve». Il sogno di “Antonio” si realizzerà grazie alla disponibilità degli operatori che gestiscono, a vario titolo, le attività della località sciistica petralese, del Parco delle Madonie e del personale dipendente e dell’assessorato regionale Territorio e Ambiente.

Sul profilo Facebook del Commissario straordinario del Parco, Salvatore Caltagirone si legge che: “può sembrare banale fare una gita sulla neve, per i bambini di quel reparto è qualcosa di meraviglioso, quel giorno saranno come tutti gli altri, potranno giocare e godere di momenti spensierati e con loro i genitori che ne gioiranno insieme, il tutto come se fosse una semplice giornata di una famiglia qualunque”.

Appuntamento di buon mattino a Petralia Sottana, presso la sede del Parco delle Madonie. Dalle 11:15  per i piccoli ospiti e le loro famiglie: fun park, giro in motoslitta, Gatto delle nevi, slittini, ciaspole con il naturalista Antonio Mirabella.

La mattinata si concluderà al Ristoro dello Scoiattolo. Dopo pranzo, tutti sul monte Mufara, in seggiovia. In quota, condizioni meteo permettendo, potranno ammirare il mare ed un paesaggio mozzafiato

Eugenio Di Liberto, genitore di uno dei piccini, ha scritto una lettera di ringraziamento agli organizzatori. “A noi genitori – scrive – basta una piccola palla di neve per far sì che diventi grande la gioia di vivere”.

“Da genitore di uno dei bimbi che ha vissuto intensamente quel reparto e che ancora adesso lo vive per i continui controlli, come se ci fosse un cordone ombelicale che resta sempre attaccato, non trovando parole idonee per ringraziare quanti si sono messi in moto affinché tutto avvenga nel migliore dei modi e facendo si che questa sia la prima edizione di una lunga serie con cadenza annuale, riesco a dire a solamente GRAZIE a tutti a nome dei bambini e dei loro genitori.
Sarà una giornata intensa, una piccola gita fuori porta che ci farà evadere da una realtà che non abbiamo scelto di vivere ma che la vita ci ha messo sul nostro cammino, anche noi per qualche ora vivremo momenti felici che a volte riusciamo solo ad immaginare chiedendoci se mai torneranno a far parte della nostra quotidianità o se questi non arriveranno mai più perché i nostri piccoli grandi eroi, qualche volta diventano Angeli.
Con questa prima giornata augurandoci che possa diventare un primo appuntamento di tanti che ne seguiranno, vogliamo mettere in evidenza che bastano piccoli gesti, basta lavorare insieme, basta un po’ d’amore e unione tra le persone ed il semplice contatto con la natura il tutto visto con occhi diversi che fa diventare la vita meravigliosa ed accessibile a tutti.
Vogliamo far capire che a noi genitori ed ai nostri figli anche se la vita ci nega tante cose basta una piccola palla di neve per far sì che diventi grande la gioia di vivere.
Insieme si può grazie di cuore!”


Firmato: un papà qualunque di un bimbo speciale che mi ha insegnato a vivere