Un lavoro veloce ed efficace: dopo poche ore la Polizia di Stato ha arrestato a Palermo l’autore di una violenta rapina a mano armata, svoltasi all’interno di una farmacia di Falsomiele.

Questa la dinamica della rapina: intorno alle 12.00 il ladro, col volto coperto da sciarpa, berretto e con le mani protette da guanti, ha fatto irruzione nella farmacia di via Villagrazia a Falsomiele.

L’uomo ha puntato una pistola ai dipendenti e ai clienti, seminando il terrore.

Dopo essersi appropriato della somma di 250 euro, è fuggito a bordo di una vettura. Il caso ha però voluto che nei pressi della farmacia si trovasse a passare un poliziotto dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

L’uomo, libero dal servizio, ha notato la precipitosa fuga del malvivente e ha avvisato il 113.

Ha comunicato la targa del veicolo e ne ha descritto le fattezze: tutte informazioni preziose per chi conosce in profondità gli ambienti della malavita cittadina.

Ascoltando la descrizione del malvivente, le circostanze di luogo e la dinamica della rapina, i “Falchi” hanno sviluppato tutti i dati necessari all’identificazione.

Così hanno arrestato un 46enne pregiudicato, Giuseppe Napoli, soggetto noto per precedenti specifici in tema di reati predatori.

I Falchi si sono subito recati nei pressi del domicilio del malvivente, che non si è fatto attendere a lungo.

Arrivato a bordo dell’auto segnalata, il ladro non ha avuto vie di fuga. I poliziotti hanno immediatamente fatto scattare l’arresto, accompagnando Napoli prima in Questura e poi alla Casa Circondariale “Lorusso”.