Vertice sui problemi che affliggono Piano Battaglia il prossimo 4 dicembre, nella Sala Blu di Palazzo d’Orléans, a Palermo. A convocarlo, all’indomani della sua vista nelle Madonie, è stato il presidente della Regione, Nello Musumeci.

Alle ore 9.30 siederanno al tavolo dei lavori i vertici dell’Ente Parco delle Madonie, il sindaco della Città Metropolitana con i funzionati tecnici, il sindaco di Petralia Sottana, il dirigente generale del Comando Corpo Forestale, i dirigenti dei dipartimenti regionali Infrastrutture, Sviluppo rurale e territoriale e Protezione civile, il legale rappresentante di “Piano Battaglia srl”.

A comunicarlo, con una nota, è l’Ente Parco delle Madonie: “È stato lo stesso presidente Musumeci – si legge – a constatare la grande potenzialità turistica dei luoghi e di quelle piste da sci a pochi minuti dal mare. Al lavoro quindi per fare quel salto di qualità auspicato, partendo dalla viabilità, affinchè Piano Battaglia diventi un’attrattiva stazione sciistica a livello internazionale. Una località attiva anche in estate con i suoi impianti di risalita che permettono escursioni dalla vista mozzafiato dalla sommità del monte Mufara. Parola d’ordine allora ‘Dobbiamo puntare in alto’“.

E infine: “In prima linea naturalmente anche l’Ente Parco delle Madonie – riporta ancora la nota – che con le sue innumerevoli attività mirate alla promozione e conservazione del territorio ha conseguito il titolo di Geopark Unesco, un segnale forte nel panorama turistico internazionale”.