Si chiamava Nuccio Signorello il forestale che ha perso la vita in contrada Rascata, a Collesano. Proprio lì, insieme ai colleghi, stava ripulendo la strada.

L’obiettivo era evitare il richio incendi nella zona. Purtroppo, nel processo di pulizia è stato punto da un calabrone ed è morto. Il 52enne stava per finire il turno di lavoro e i colleghi hanno subito chiamato il 118.

Purtroppo, i sanitari hanno raggiunto l’uomo quando non c’era più nulla da fare. Adesso toccherà al medico legale stabilire le cause della morte. Si pensa a uno choc anafilattico o un infarto successivo alla puntura dell’insetto.

L’intera Collesano piange Nuccio Signorello. L’uomo, infatti,  si occupava del settore giovanile della squadra di calcio locale ed è stato salutato dai suoi amici con molto affetto.

Di seguito, il post scritto per lui.