Il deterioramento dei cavi della società elettrica hanno provocato l’incendio che si è sviluppato in una porzione di linea, all’altezza del civico 213 di corso Mazzini, a Castellana Sicula, in provincia di Palermo.
La criticità è stata immediatamente segnalata dal proprietario dell’immobile, dove si “appoggia” la linea elettrica. Giuseppe Riotto alle 7,25 ha comunicato all’uno.uno.due (112 numero unico per le emergenze)  il surriscaldamento dei cavi.
All’arrivo della squadra dei Vigile del Fuoco,in forza al distaccamento di Petralia Soprana, dopo quaranta minuti, non è rimasto altro che intervenire con gli estintori per spegnere gli ultimi “fuochi d’artificio,” che avevano già svegliato i residenti del quartiere.

Sul posto, oltre il sindaco, la Polizia Municipale e i Carabinieri della Stazione di Bompietro. 

All’Enel non resterà altro da fare che ripristinare la linea e verificare la funzionalità del sistema di sicurezza, che pare non sia stato adeguatamente efficiente.

E non solo, nel centro storico della cittadina, ci sarebbero altre criticità da verificare. Un testimone ha raccontato a madonienotizie.it che diversi cavi si presentano con il «rame a vista».

IL VIDEO