Insegnare ai giovani cos’è la legalità, come rispettarla e trasmetterla: si è chiuso il progetto “Legalità è Progresso” che ha visto protagonisti gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Petralia Soprana.

Nel corso dell’incontro finale, tenutosi il 31 maggio nell’aula magna della sede centrale dell’Istituto, la professoressa Daniela Cappadonia, coordinatrice del progetto, ha presentato un documento video che ha testimoniato l’attività svolta dagli alunni del Comprensivo di Petralia Soprana che accorpa le scuole di Petralia Soprana, Blufi e Bompietro.

Il progetto, finanziato dall’assessorato all’Istruzione e Formazione della Regione Siciliana, è stato realizzato in partenariato con il GAL Madonie, l’Unione dei Comuni delle Madonie e l’Associazione Isonomia.

Sono intervenuti il dirigente scolastico Francesco Serio, Dario Costanzo per il GAL Madonie, Giovanna Cerami per il Comune di Petralia Soprana.

L’esposizione di “Legalità e progresso” della professoressa Daniela Cappadonia è stata integrata dagli interventi dei mini sindaci di Petralia Soprana Agnese Vizzini, di Blufi Gabriele Li Puma e di Bompietro Giulia Cortina che saranno accompagnati dai rispettivi presidenti del consiglio dei ragazzi Mario Scelfo, Lara Naselli e Ginevra Sabatino.

L’incontro finale di “Legalità e progresso” ha decretato la fine del percorso formativo che ha mirato a far crescere una cultura e una visione della vita solidale, fondate sulla dignità di ogni persona, sulla giustizia, sulla rottura di qualsiasi cedimento alla corruzione.