Sono 2,7 milioni di euro ad essere stati assegnati dalla Regione agli atenei siciliani per finanziare 110 tirocini nella pubblica amministrazione. All’ateneo di Palermo sono stati assegnati 922mila euro, a quello di Catania 807mila, mentre a Messina 653mila euro e ad Enna 292mila euro. La Regione siciliana ha approvato ieri la graduatoria provvisoria delle proposte progettuali avanzate dalle università siciliane sull’Avviso 26, per l’attivazione di percorsi per rafforzare l’occupabilità di giovani laureati nell’amministrazione regionale.

«Abbiamo rispettato i tempi che ci eravamo prefissati – ha detto il presidente della Regione Nello Musumeci – si tratta di un ulteriore passo avanti per creare nuove opportunità formative per i nostri giovani universitari. Ma ci sarà anche un beneficio per l’intera amministrazione regionale che potrà contare su risorse umane con un alto livello di preparazione e un già solido know how. La valutazione delle proposte, da parte dell’assessorato all’Istruzione, e la conseguente assegnazione delle risorse ripartite in base alla classe dimensionale degli atenei, per una dotazione finanziaria complessiva di 2,7 milioni di euro circa, si è quindi conclusa entro i termini stabiliti».

Adesso si aspetta la pubblicazione dei relativi bandi da parte di ogni Ateneo, quindi l’avvio della selezione per i 110 tirocinanti.