La Sottosezione Polizia Stradale di Buonfornello rinnova i propri locali che verranno inaugurati domani alle 11 e riceveranno la benedizione del Mons. Giuseppe Marciante, vescovo di Cefalù. Alla cerimonia interverranno il prefetto e il questore di Palermo, numerosi dirigenti scolastici, i sindaci dei comuni limitrofi ed autorità civili, ecclesiastiche e militari. Presente anche il direttore centrale delle Specialità della Polizia di Stato, prefetto Roberto Sgalla, e il direttore del Servizio Polizia Stradale, Giovanni Busacca, che arriverà da Roma.

I lavori eseguiti, avviati nel 2016 e conclusi alla fine del 2018, hanno riqualificato la piazzola per l’atterraggio di elicotteri del Reparto Volo della Polizia di Stato, al fine dello svolgimento congiunto alla Polizia Stradale di servizi di osservazione del traffico viario nei periodi festivi, durante eventi di soccorso o per attività di sicurezza sul territorio.

Molte sono state, inoltre, le innovazioni strutturali e tecnologiche apportate che hanno permesso una profonda trasformazione della struttura, anche nel rispetto dell’ambiente (ai nuovi locali è stata attribuita una classe energetica A4, ponendosi ai vertici in termini di risparmio energetico).

In più, la fornitura di fibra ottica e la realizzazione di un’aula multimediale permettono una significativa velocità di trasferimento dei dati connessa ad una rete informatica complessa ed una importante formazione interna ed esterna del personale. Proprio nella nuova aula multimediale il comandante del compartimento Polizia Stradale Sicilia Occidentale, Lorenzo Ragona, accoglierà le autorità.

Al termine della cerimonia gli studenti dell’Istituto Alberghiero Mandralisca di Cefalù, coordinati dal dirigente scolastico e dai docenti, effettueranno un’esercitazione speciale di gastronomia a base di prodotti locali.

Storia e numeri.
La struttura che ospita la Sottosezione Polizia Stradale di Buonfornello è stata inaugurata il 20 ottobre 1973 come “ Distaccamento di Polizia Stradale”, assunse poi la denominazione di “Sottosezione Polizia Stradale” con D.M. del 1989. Nel 2016 si è attuato il progetto di ristrutturazione dei locali, frutto dell’intesa tra A.N.A.S. e Ministero dell’Interno, conclusosi a fine 2018.

Negli anni ha rappresentato un’importante unità operativa a sostegno di numerose azioni di polizia. Ciò grazie anche al suo essere posizionata in un luogo strategico: allo svincolo dell’autostrada A19 Palermo-Catania e a pochi chilometri dalla A20 Palermo-Messina. È sempre stata parte integrante del territorio mettendo a disposizione della cittadinanza la propria attività di servizio, espressa da 60 unità pattuglianti.

Fin dalla sua nascita, il Reparto ha espletato attività di vigilanza stradale su un territorio dove ancora non erano presenti né colonnine di soccorso né esistevano telefoni cellulari per chiamate di emergenza.

Da allora ad oggi, il personale della Polizia Stradale ha effettuato ben 45000 soccorsi stradali e rilevato più di 20000 incidenti, intervenendo (con le unità d’infortunistica e l’uso di apparati di ultima generazione come il Top Crash) al rilievo e alla ricostruzione di 301 sinistri nel 2018, di cui 5 mortali, con il deferimento all’AG di dieci persone per i reati di lesioni personali stradali e omicidio della strada.

Ma la professionalità della Specialità trova espressione anche in seno all’Osservatorio per la Sicurezza Stradale laddove, coordinandosi con l’autorità Prefettizia e le forze territoriali, ha rivestito un ruolo fondamentale nelle attività di viabilità e soccorso, come ad esempio, in occasione dell’emergenza di incendi boschivi nell’estate del 2016, e dei disastri idrogeologici di Casteldaccia dello scorso novembre, che hanno registrato la perdita di vite umane.

Anche l’attività di Polizia Giudiziaria condotta dal Reparto di Buonfornello è risultata intensa su arterie autostradali ad alto traffico, come l’A19 e l’A20, spesso scenario di attività delittuose, come rapine ai danni di autotrasportatori e traffico di sostanze stupefacenti ed ha ottenuto importanti risultati, con 10 arresti di soggetti malavitosi responsabili di molteplici crimini e il sequestro di kg 128 di hashish, kg 37 di marijuana e kg 2 di cocaina, nell’ultimo biennio. 93 i kg di rame recuperati, compendio di furto sui sistemi di illuminazione dei tratti autostradali.

Seimila i verbali contestati dalla Sottosezione di Buonfornello nell’ultimo biennio, 450 le contestazioni in materia di violazione dei tempi di guida di conducenti professionali o alterazione riscontrata nei cronotachigrafi, oltre ai numerosi controlli su merci pericolose e trasporti animali e alimenti.

La Sottosezione di Buonfornello è poi storicamente protagonista nei servizi di staffetta motomontata ad eventi quali la Targa Florio, il Raid dell’Etna e il recente 100° Giro d’Italia, oltre alle innumerevoli manifestazioni sportive amatoriali che si svolgono nel territorio Madonita.