Due giorni di gare, di spettacolo, di sport: sabato 18 e domenica 19 maggio appuntamento con il Giro delle Madonie, tappa del circuito strada Grand Tour Sicilia.

La gara è una delle granfondo immersa all’interno del Parco delle Madonie, dove le salite fanno da padrona. Si partirà da Scillato per una gara articolata in due prove, una crono sabato 18 e la Granfondo, domenica 19.

La crono, gara tutta in salita, partirà da Scillato (650 metri) arriverà, dopo 17,2 km, a Polizzi Generosa (902 metri). Mentre la gara vera e propria, la Granfondo, valevole come V° prova del Grand Tour Sicilia 2019 e Interprovinciale CSain, sarà disputata domenica.

Partenza ed arrivo sempre a Scillato con i suoi 110 km di percorso; verranno attraversati vari paesi madoniti. Il percorso è il seguente Scillato – Collesano – Isnello – Castelbuono – Geraci Siculo – Petralia Soprana – Petralia Sottana – Castellana Sicula – Polizzi Generosa – Scillato.

Attraversare il Parco delle Madonie in bicicletta significa entrare in sintonia con il respiro di questo territorio montuoso ricco di storia e tradizioni che con le sue strade sinuose, i suoi piccoli borghi con le case in pietra e i suoi colori e profumi regala emozioni forti ad ogni colpo di pedale.

D’altronde, attraversarne alcuni, come Geraci Siculo, Petralia Soprana (Borgo più bello d’Italia 2018), Petralia Sottana e Polizzi Generosa, dà alla gara una marcia in più.

Il Giro delle Madonie è considerato uno dei più impegnativi percorsi all’interno del Parco delle Madonie (il quale recentemente è stato inserito nella lista dei Geoparchi Mondiali Unesco), una cornice naturale ideale, dove salite e discese tecniche la fanno da padrone rendendo il percorso accattivante.