Il Ministro per lo Sviluppo Economico, Luigi Di Maio ha mantenuto la promessa e si trova nella sede storica del Comune di Termini. Ad aspettarlo il primo cittadino, Francesco Giunta ed i colleghi dei Comuni limitrofi direttamente interessati alla vicenda dello stabilimento dell’ex Fiat di Termini.
L’incontro in corso sarebbe propedeutico a quello previsto al MISE per il prossimo 5 marzo, a Roma si dovrebbe tracciare il percorso per la definizione della “vertenza Blutec”, l’azienda automobilistica che ha rilevato lo stabilimento produttivo termitano.

Di Maio ha anticipato che il governo manterrà gli ammortizzatori sociali fino a giugno di quest’anno e liquiderà i due mesi passati, che gli operai non hanno ancora ricevuto.