Prestigioso riconoscimento per due comuni madoniti: a Pomaretto (To), durante il meeting nazionale promosso dall’associazione Asproflor, Geraci Siculo e Gangi (Pa) – assieme anche ai Comuni di Sinagra, Terme Vigliatore, Santo Stefano di Camastra e Tusa (Me) – hanno ricevuto “Il marchio di qualità dell’ambiente di vita – Comune fiorito”.

Un marchio che testimonia l’impegno assunto dalle amministrazioni comunali per migliorare la qualità di vita quotidiana, dalla cura degli spazi verdi al risparmio e il riutilizzo delle risorse, sia con azioni dirette sia mediante il coinvolgimento di cittadini, commercianti e imprese.

Orgoglioso della certificazione conseguita, il sindaco di Geraci Siculo, Luigi Iuppa, secondo cui è stato possibile ottenere il risultato “grazie all’impegno dell’amministrazione comunale – riporta una nota pubblicata dal Comune – e al suo costante lavoro che ha coinvolto anche i cittadini geracesi attenti al bello e alla cura del verde”.

Si tratta di “una prestigiosa certificazione di qualità – si continua a leggere – che rappresenta un valido volano per il tessuto locale poiché la qualità ambientale è universalmente riconosciuta come uno dei parametri che concorrono allo sviluppo sociale, culturale, turistico, artigianale ed economico del paese”.

Soddisfatti della certificazione anche a Gangi: “Tutti i comuni hanno ricevuto il cartello di Comuni fioriti ma solo sei hanno ricevuto l’importante marchio di qualità di Comune fiorito, tra questi Gangi. Siamo molto orgogliosi del riconoscimento ricevuto. Cogliamo l’occasione per ringraziare particolarmente la nostra Giusi Migliazzo che ci ha rappresentato nel concorso Miss Comuni fioriti e i suoi genitori. Li ha accompagnati in rappresentanza del Comune l’assessore Angela Seminara“, riporta una nota dell’amministrazione comunale.

Per quanto riguarda l’elezione di Miss Comuni fioriti 2019, a rappresentare Geraci Siculo è stata invece Ilenia Maggio, “che con grande spirito di sana competizione e con tanto entusiasmo – si legge – ha accettato di partecipare al concorso con la sua bellezza semplice, mediterranea e genuina”.