Potatura straordinaria, ripulitura e decespugliamento, spollonatura, ripristino di sentieri natura con cartelli, cancelli e cartellonistica didattica.
Saranno i lavori che potranno essere effettuati nei boschi che si trovano nel Comune di Castelbuono, in contrada Sempria, Cozzo Luminario, Piano Pomo e Piano Ferro, grazie al finanziamento da parte della Regione di un progetto presentato lo scorso giugno, dell’importo complessivo di 1.252.967,88 euro.

Stando al vicesindaco e assessore comunale ai Lavori pubbici Annamaria Mazzola, si tratta del «primo risultato di una programmazione più ampia volta al recupero ed alla valorizzazione del territorio e finalizzata, tra l’altro, sia alla tutela del paesaggio e dell’ambiente che ad innescare un possibile sviluppo economico, sociale ed occupaziona».

Con decreto D.D.G. n. 798/2019 dell’Assessorato Territorio e Ambiente – Dipartimento regionale dell’Ambiente, è stato approvato l’elenco delle domande ammissibili a contributo, di cui all’avviso relativo al Po Fesr Sicilia 2014-2020, Asse 6, Azione 6.5.1, “Azioni previste nei Prioritized Action Framework (PAF) e nei Piani di Gestione della Rete Natura 2000”.

È stato ammesso a finanziamento anche il Comune di Castelbuono, con l’approvazione del progetto Interventi ed azioni per la tutela e la ricomposizione di habitat degradati in Zona Speciale di Conservazione ITA 020004 – “Monte S. Salvatore, Monte Catarineci, Vallone Mandarini, Ambienti umidi” e ITA 020050 “Parco delle Madonie”, da realizzarsi nei complessi boscati comunali.