«A seguito dell’audizione all’Ars, in V Commissione, nella seduta del 27 novembre, si riafferma che il servizio di assistenza rivolto agli alunni disabili frequentanti gli istituti superiori di secondo grado della Regione Siciliana non subirà alcuna interruzione». Lo ribadisce l’assessore regionale alla Famiglia Antonio Scavone.

L’assessore Antonio Scavone

«Si conferma ancora – continua l’esponente del governo Musumeci – che il dipartimento regionale della Famiglia sta predisponendo gli atti per il trasferimento di ulteriori risorse finanziarie di 7,8 milioni di euro occorrenti alle ex Province regionali per la fornitura dei servizi».

La rassicurazione da parte dell’assessore Scavone: «La somma è stata destinata recentemente dalla giunta regionale alle Città metropolitane e ai Liberi consorzi di Comuni dell’Isola, che stanno procedendo all’invio dei dati sul fabbisogno periodo da gennaio a giugno 2020».

«Si diffidano pertanto – conclude l’assessore – le Città metropolitane e i Liberi consorzi a non interrompere i servizi erogati agli Istituti superiori di II grado in favore degli alunni disabili».