Un nuovo circolo culturale nasce sulle Madonie. Precisamente a Geraci Siculo dove, a seguito della generosa donazione del noto imprenditore Antonio Mangia, ha preso vita la Fondazione Culturale “Contea dei Ventimiglia”.

Il nome della Fondazione è stato scelto in ricordo dei fasti della gloriosa contea. Ideatore, finanziatore e costitutore è stato proprio l’imprenditore Antonio Mangia che ha assunto la carica di Presidente a vita della Fondazione.

La carica è stata stabilita nell’Atto Costitutivo redatto dal notaio Luca Bonafede. Vice presidente a vita è Giuseppe Mangia. Giuseppe Fiorentino è stato nominato quale Direttore Generale.

Il presidente Mangia ha versato 70mila euro a fondo perduto. Il tutto per ristrutturare e arredare i locali, che sono stati presi in affitto per 20 anni.

Mangia ha dichiarato che la decisione di far nascere la Fondazione è «nata dalla volontà di dare a Geraci uno strumento che permette a tutti coloro che amano il paese e le Madonie di darsi da fare. Di contribuire in maniera spassionata alla loro crescita».

«Credo fermamente – ha continuato Mangia – che ognuno di noi possa dare un contributo fattivo per migliorare e rendere più apprezzati ed attrattivi i nostri centri. Per questo bisogna sperimentare percorsi nuovi ed opportunità diverse».

La Fondazione risulta confortevole, ben arredata. È dotata di biblioteca e sala tv con abbonamento a Sky per gli eventi sportivi. Conta su una connessione ADSL per il collegamento internet wi-fi, personal computer, impianti di riscaldamento, toilette per uomini e donne e guardaroba.

Non ha scopi di lucro ed è persona giuridica e privata. Si prefigge di essere un centro dove i soci si riuniscono, socializzano e creano eventi. Ogni socio è custode dei beni della Fondazione, per questo in piena fiducia, una volta fatta l’inscrizione, vengono consegnate le chiavi per accedere ai locali.

All’interno della Fondazione si potranno prefiggere scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo culturale, economico e turistico delle Madonie.

Si punta anche all’auspicata realizzazione del Centro Termale Madonie Terme e Benessere in Contrada Parrino. La fondazione avrà infatti per oggetto lo svolgimento di attività ed iniziative con lo scopo di contribuire a determinare in primis un’adeguata valorizzazione.

A seguire, si punterà a obiettivi di diffusione, tutela del patrimonio storico, artistico, culturale, naturalistico, agricolo, zootecnico, gastronomico di Geraci, dei comuni delle Madonie e dell’omonimo Parco Naturalistico.