Lutto a Geraci Siculo e nel mondo della politica siciliana e oltre lo stretto. È morto il senatore Bartolo Fazio, già sindaco per tanti anni del Comune incluso nel club dei Borghi più belli d’Italia.
Fazio, (65 anni) stroncato da una brutta malattia, era molto stimato per la sua infaticabile attività politica e per la passione che ci metteva. È stato senatore della Repubblica dal 2006 al 2009, la sua sobrietà ed equilibrio in questi anni gli hanno permesso di mantenere un rapporto con il suo amico di sempre, Sergio Mattarella.
A maggio del 2016 ha guidato una delegazione di Isnello per presentare al Presidente della Repubblica il progetto del complesso scientifico e le attività del Parco Astronomico, di cui è stato coordinatore del gruppo di progettazione dell’opera.
«Siamo profondamente rattristati per la prematura perdita dell’indimenticabile Ingegnere Bartolo Fazio – afferma Giuseppe Macaluso, titolare della “Cava San Giorgio” di Geraci Siculo – tutto il personale dell’azienda rimarrà per sempre grato e ne ricorderanno la grande professionalità, l’impegno, la sensibilità e l’enorme talento a servizio degli amici e della collettività tutta».
Bartolo Fazio è stato, fin dalla prima “edizione”,  un assiduo lettore di MadoniNotizie.it-il Caleidoscopio e non mancava di apprezzare il lavoro svolto dalla redazione, il 13 marzo 2013 è stato uno dei primi a contattarci, il suo augurio ha portato bene.
Le esequie si svolgeranno lunedì prossimo alle ore 11:00,  presso la Parrocchia Maria Santissima Mediatrice di Palermo, sita nell’omonima via.
La tumulazione avverrà presso il Cimitero del Comune di Cefalù.
Alla famiglia del senatore giungano le più sentite condoglianze da tutti noi.
.

Biografia

Ha ricoperto per oltre un decennio la carica di sindaco del Comune di Geraci Siculo (PA).
Membro del Comitato Esecutivo del Parco delle Madonie, nel triennio 1989-1992 ha fatto parte del Consiglio Regionale dell’Urbanistica e dal 1997 al 2002 è stato componente del C.d.A. di SO.SVI.MA. S.p.A. Società di gestione del Patto Territoriale delle Madonie.
Responsabile del movimento giovanile delle ACLI di Palermo, ha aderito, dopo la scissione, al Partito Popolare Italiano, dove assume la guida della Provincia di Palermo.
Nel primo Congresso della Margherita di Palermo viene eletto Coordinatore Provinciale, con incarico confermato nel secondo Congresso del marzo 2007.
Nell’aprile 2006 viene eletto al Senato della Repubblica nelle liste della Margherita. È componente prima della XIII commissione permanente Ambiente e Territorio e successivamente della VIII Commissione permanente (Lavori Pubblici e Comunicazione) del Senato; fa parte inoltre della commissione d’inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale e della Bicamerale per la semplificazione della legislazione.
Eletto nel 2007 all’Assemblea Costituente Regionale del Partito Democratico, è stato componente dell’Esecutivo Regionale, occupandosi del Dipartimento sulle politiche del Mezzogiorno. Nel 2009 ha fatto parte dell’Assemblea Nazionale del PD.
Nel luglio 2011 aderisce per un breve periodo ad Alleanza per l’Italia, una formazione uscita dal PD dopo il cambiamento repentino iniziato con la segreteria Franceschini, dove diventa Coordinatore Regionale.
Consigliere delegato dell’I.Di.Med. (Istituto per la promozione e valorizzazione della Dieta Mediterranea), insieme ad un gruppo di esperti e ricercatori, promuove in Sicilia le qualità del modello nutrizionale e dello stile di vita propri della Dieta Mediterranea, adottando un programma di interventi condiviso e partecipato, in grado di favorire la crescita di competitività delle aziende coinvolte nel territorio.