giovedì - 21 Novembre 2019

 
#lavori#Termini Imerese#Appuntamento#manifestazione#denunciato

Nomina storica all’Assemblea Regionale Siciliana. Miccichè si avvarrà di un consulente per i rapporti con la Commissione paritetica

Riccardo Compagnino, apprezzato esperto di finanza pubblica e cultore dell’applicazione della Carta Costituzionale della Regione Siciliana, è stato nominato dal presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana consulente in materia di politica economica

Ai neo componenti gli auguri della redazione

Nominata la Commissione Paritetica Stato-Regione. Basta danni finanziari alla Regione Siciliana: «I designati hanno profonde responsabilità sociali»

I governi nazionale e regionale hanno nominato i membri della Commissione Paritetica, organismo al quale l’articolo 43 dello Statuto assegna il compito di elaborare le norme di attuazione della Carta Costituzionale della Regione Siciliana. I designati hanno profonde responsabilità sociali

ZFM: la prima vera start up della Regione Siciliana

Il lungo calvario della Legge istitutiva delle Zone Franche Montane in Sicilia. Lo Stato riconoscerà la “specialità” della Regione Siciliana?

Facciamo il punto. Il testo del Disegno di Legge sull’istituzione delle ZFM in Sicilia, la prima vera start up della Regione Siciliana,  sembra avere trovato la strada che porta alla meta

il successo è riservato a chi non cerca alibi

Il Giglio di Cefalù rinnova l'emodinamica e la terapia intensiva. Albano: «Avremo le migliori tecnologie esistenti»

Dolce & Termini. Due polizzani che fanno parlare delle Madonie: partiti entrambi senza un soldo in tasca

Polizzi Generosa e le Madonie  nelle ultime ore al centro delle rubriche “culture e società” dei media, grazie al talento di due artisti che, se pur con storie diverse, hanno in comune il desiderio di coltivare la loro stoffa

verso il risanamento dei conti e le buone pratiche amministrative

Al Comune di Termini Imerese si volta pagina. Conti in ordine, personale organizzato ed elezioni nel 2021

Quando è ritornato al Comune di Termini Imerese, nella doppia veste di commissario straordinario dell’Ente e cittadino onorario, Girolamo Di Fazio non immaginava di trovare una situazione così drammatica. Un disastro, che covava da anni sotto una coltre di neve al sole

Dalla Leopolda di Firenze alle Madonie

Italia Viva Madonie. Giandomenico Lo Pizzo lascia il PD e aderisce al Partito di Renzi

Giandomenico Lo Pizzo, assessore del Comune di Gangi, aderisce a Italia Viva, il neo partito del senatore Renzi, in Sicilia rappresentato da Davide Faraone. Il passaggio dal Pd alle “ali del gabbiano” è un fatto naturale per il politico madonita. Tuttavia, altri (che avrebbero dovuto) non hanno seguito il percorso naturale di Lo Pizzo

dal 1946 lo stato si è appropriato di miliardi di euro, sottraendoli alla Sicilia

La riforma dei vitalizi all’Ars ed è subito battaglia. La mancata attuazione dello Statuto e il sacco della Sicilia: una banalità?

I siciliani si sono tranquillizzati, perché grazie al taglio dei vitalizi si è dato inizio all’auspicata ripresa finanziaria ed economica della Regione.
Sono questi gli interventi indispensabili per ridare fiato alle asfittiche casse della Regione ed è saggio dedicarvi tanto impegno istituzionale!

i consiglieri comunali abdicano la loro determinante funzione

Madonie. Verso lo scioglimento delle municipalità, a favore di un ente viziato da nullità

Ci chiediamo invece il perché i Consiglieri Comunali, attraverso i rispettivi  presidenti dei consessi, abbiamo scelto di demandare ad un’altra organizzazione la possibilità di intervenire, soprattutto dal punto di vista politico, rispetto a un argomento così pregnante per il futuro delle Madonie, nel caso specifico. Atteso che le ZFM interessano tutte le aree di montagna della Sicilia

il sindaco di Mussomeli chiederà al ministro di audire comitato e sindaci

Il ministro per il Sud è in Sicilia: farà il punto sulle emergenze e le prospettive di sviluppo. Sollecitato a puntare sulle Zone Franche Montane

Il ministro per il Sud e la Coesione territoriale è in Sicilia. Il sindaco di Mussomeli chiederà ufficialmente a Provenzano di audire una delegazione del comitato e di amministratori dei 132 Comuni interessati alle Zone Franche Montane

la deputazione regionale chiamata a fare delle scelte chiare e nette

Lo spopolamento delle montagne è una tragedia sociale: le posizioni di Gaetano Armao e Vincenzo Figuccia

Sul tema delle Zone Franche Montane, si registra anche l’intervento del deputato regionale dell’UDC Vincenzo Figuccia. Sembra che la politica siciliana, trasversalmente, stia comprendendo la necessità di intervenire per dare lo stop all’emorragia demografica e produttiva dei territori

al borgo arriva un esperto nella progettazione di impianti di trattamento delle acque

Acqua potabile di Gangi. Dopo duecentosessanta giorni affidato l’incarico per lo studio di fattibilità e il dimensionamento della spesa

L’ufficio Tecnico del Comune di Gangi, dopo oltre 260 giorni si è determinato a dare seguito all’atto di indirizzo del primo cittadino, che si era impegnato pubblicamente ad avviare le procedure per una risoluzione del problema, sollevato nei mesi scorsi dalla nostra testata e da un gruppo di cittadini attivi gangitani

Impianto termale: investimento pianificato da fin troppo tempo

Il figlio maggiore del fondatore di Aeroviaggi succede al “Re Mida” del turismo siciliano. Il sogno del padre: un complesso termale a Geraci Siculo

La famiglia Mangia ha indicato il 56enne Marcello alla guida della Holding. Il neo eletto erediterà il titolo di presidente (così i dipendenti chiamavano il leader indiscusso della società) e la cabina di pilotaggio del primo tour operator, per posti letto, di Sicilia e Sardegna

Il comitato ha ottenuto adesioni a tutti i livelli istituzionali

Zfm, Lettera aperta ai Sindaci dei Comuni montani dell’area madonita: «Appello al senso di responsabilità»

I primi cittadini delle Madonie condividono il percorso che sta portando all’approvazione di una Legge obiettivo, istitutiva delle Zone Franche Montane in Sicilia. Tuttavia…

le zfm sono in perfetta armonia con gli altri strumenti di sviluppo dei territori

Comitato regionale promotore ZFM

Zfm, i sindaci madoniti scendono in campo a sostegno delle attività del comitato promotore. Al via un tour di incontri nei Comuni montani siciliani

Continua senza sosta l’attività del comitato regionale promotore per l’istituzione delle  Zone Franche Montane in Sicilia. Le iniziative portate avanti hanno suscitato grande interesse da parte della deputazione regionale e della presidenza dell’Assemblea Regionale

lo stato non può censurare il percorso della legge obiettivo

Il rinascimento della Sicilia passa dall’istituzione delle Zone Franche Montane. La politica dimostri (ora) l’amore per questa terra

Siamo consapevoli che le Zfm possono costituire l’inizio di un rinascimento siciliano che prende l’avvio dalle aree interne – attualmente le più penalizzate nell’isola – per contaminare l’intera Regione

verso una corretta definizione dei rapporti finanziari con lo Stato

Coldiretti Palermo dice sì alle Zone Franche Montane: «Necessarie per rivitalizzare le Madonie»

ZFM in Sicilia. Il destino delle aree interne nelle mani della deputazione regionale e nazionale: è il tempo della verità

Le Zone Franche Montane  costituiscono una misura di politica economica adottabile dal governo siciliano per il rilancio delle aree interne dell’isola che nel tempo subiscono un lento processo di spopolamento

era molto stimato per la sua infaticabile attività politica

Lutto nel mondo della politica, è morto il senatore Bartolo Fazio, amico di sempre di Sergio Mattarella

Lutto a Geraci Siculo e nel mondo della politica siciliana e oltre lo stretto. È morto il senatore Bartolo Fazio, già sindaco per tanti anni del Comune incluso nel club dei Borghi più belli d’Italia

il riscatto dei siciliani passa dall'autonomia

La Sicilia finanzia lo Stato italiano. “Onorevole (Sergio Tancredi) stia zitto!”

L’onorevole Tancredi in una lettera riporta quanto scritto dall’ex assessore regionale al Bilancio, Alessandro Baccei (Pd),  ovvero che la Regione Siciliana è creditrice dello Stato di 30 miliardi 538 milioni di euro. Si trattava (e si tratta!) dell’Irpef di competenza della Sicilia, non trasferita dallo Stato nel periodo 2003/2014

il bilancio comunale al palo dal 2016

Termini Imerese: Commissario straordinario inedito e “politica” inconcludente. Il Consiglio comunale chiamato a delineare una prospettiva

Un Comune che rasenta il fallimento, in ginocchio per l’emergenza rifiuti, privo di Bilancio dal 2016. Con 78  dipendenti precari che rischiano il posto di lavoro. Questa è la disastrosa situazione in cui versa Termini Imerese, una valanga di problemi gravissimi che si trova a dover risolvere il Commissario Girolamo Di Fazio, nominato dalla Regione

Piraino, Di Gregorio e Traina all'Unione dei Comuni

Unione dei Comuni “Madonie”. Il Comune di Gangi nomina tre autorevoli personalità in un ente inesistente

Andrea Piraino, Salvatore Di Gregorio e Giuseppe Traina coinvolti per rappresentare la comunità gangitana in un ente con un atto costitutivo “travolto a causa della nullità”. Non ce ne vogliano le personalità incaricate da Impastato, se non ci premuriamo ad augurare un proficuo lavoro in seno al Consiglio dell’Unione. Come si fa ad auspicare risultati nel contesto di una “cosa” che non esiste?

Login Digitrend s.r.l