Nato come progetto indipendente nel 2008 a Stromboli, l’isola vulcanica dell’arcipelago eoliano in provincia di Messina, il Teatro del Fuoco (www.teatrodelfuoco.com) , noto per il festival estivo, continua a riscuotere successi e consensi in tutti i suoi show, moltiplica gli appuntamenti in Sicilia e crea la versione natalizia oltre agli spettacoli esclusivamente dedicati ai bambini.
Teatro del Fuoco Christmas, questo il nome della declinazione festiva, è uno show in bianco che mette insieme artisti italiani e polacchi: il fuoco viene dal cielo e, con la forza di un tuono, trasmette energie positive, necessarie per affrontare le difficoltà della quotidianità.

I palermitani potranno apprezzarlo lunedì 31 dicembre quando, a conclusione degli scintillanti appuntamenti sul territorio siciliano – a Castellammare del Golfo, a Capo d’Orlando e a Trapani – lo show celebrerà il proprio inno alla vita in piazza Politeama con la serata diretta da Red Ronnie, che vede protagonista il musicista e compositore bosniaco Goran Bregovic.

Una notte di Capodanno che promette bellezza e grinta, organizzata da Terzo Millennio per il Comune di Palermo, che si affianca agli spettacoli con il fuoco dedicati esclusivamente ai bambini; Teatro del Fuoco Kids, che ha avuto inizio il 26 dicembre, prevede altri due appuntamenti il 5 e 6 gennaio 2019, e due sabati al mese tutto l’anno a partire dalle 17:00, in via Tommaso Natale 78/e, presso gli spazi di un bene confiscato alla mafia e concesso dal Comune di Palermo all’associazione Elementi.

Per partecipare, occorre effettuare la prenotazione al numero 329.6509941. 

«Il fuoco narrato dalle esibizioni del periodo natalizio – spiega Amelia Bucalo Triglia, produttrice del Teatro del Fuoco, nominata Cavaliere dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella nel giugno 2018 – viene dal cielo come un lampo, rievoca la purezza in scene romantiche e produce energia vitale attraverso le coreografie ». 

I personaggi del Teatro del Fuoco Christmas vengono dalle nuvole: per rappresentarli, gli artisti si ispirano a Chaplin e Marceau, con la pantomima e i sogni di un bambino.

Il risultato è una performance ad alto tasso emozionale, all’insegna di un’espressività raffinata e innovativa esaltata dalla magia del fuoco.
La conclusione degli show è affidata alle fiamme della vita, per un pubblico che avrà ancora voglia di divertirsi.

Il Teatro del Fuoco rinnova ogni anno l’appuntamento in Sicilia il 1 agosto, con il Festival internazionale, insignito due volte dal Presidente della Repubblica Italiana e identificato da Forbes –   rivista statunitense di economia e finanza tra le più prestigiose e autorevoli nel panorama globale – come uno dei dodici migliori appuntamenti al mondo per i quali vale la pena di fare un viaggio.

Tra le tappe più significative, sold out da undici anni, i siti Unesco dell’Etna e Palermo Capitale Italiana della Cultura.