Ci sono tantissime ragioni per visitare World Press Photo, la mostra internazionale di fotografia del più grande concorso di fotogiornalismo al mondo attualmente a Palermo. 144 foto di impatto, parlanti, emozionanti.

E ad arricchire una mostra straordinaria, c’è anche un programma collaterale che giovedì 19 settembre alle 18.30 vedrà protagonista lo scrittore Giorgio Vasta.

Con la sua public lecture all’interno di Palazzo Drago, al civico 382 di via Vittorio Emanuele, Giorgio Vasta presenterà  “Absolutely Nothing, storie e sparizioni nei deserti americani”, dialogando con la giornalista Filippa Dolce.

“Absolutely Nothing, storie e sparizioni nei deserti americani” è un libro-reportage che, grazie alle fotografie di Ramak Fazel, ripercorre per iscritto circa ottomila chilometri fatti di imprevisti e digressioni attraverso l’America, dalla California all’Arizona, passando per Nevada, New Mexico, Texas e Louisiana.

Il libro, così, traccia un itinerario che collega scrittura documentaristica e fiction, riflessione e autobiografia, per provare a comprendere cosa accade ai luoghi, e alle esistenze di ciascuno di noi, quando le persone che li hanno abitati (e che ci hanno abitati) vanno via.

Per quanto riguarda la World Press Photo, un’esperienza da vivere senza ombra di dubbio, è visitabile fino domenica 6 ottobre dal lunedì al giovedì dalle ore 10.30 alle 20.30 (ultimo ingresso alle ore 19.30) e dal venerdì alla domenica dalle ore 10.30 alle 22 (ultimo ingresso alle ore 21).

Il biglietto intero (acquistabile anche online) costa 7,50 euro mentre il ridotto per under 25 e over 65 ha un prezzo di 6 euro. Sono previste delle riduzioni per giornalisti e gruppi di 15 persone (5 euro), scuole e martedì universitario (4,50 euro).

Sono previste delle riduzioni per giornalisti e gruppi di 15 persone (5 euro), scuole e martedì universitario (4,50 euro).