Il mondo delle cantine e delle eccellenze vitivinicole protagonista della due giorni “Vinorum” che si terrà il 14 e 15 giugno a Termini Imerese presso gli spazi di Villa Niccolò Palmieri.

Una festa del vino e della gastronomia giunta alla quinta edizione a cura dell’associazione culturale “Iauru e Duci” ( https://www.iaurueduci.it), promotrice di eventi mirati alla rivitalizzazione del patrimonio storico e ambientale e alla valorizzazione della cultura e dell’enogastronomia del territorio: risorse di ingente valore, talvolta non pienamente riconosciute.

L’associazione, non a caso, deve il proprio nome al contrasto tra le potenzialità spesso lasciate ai margini e non utilizzate a dovere (la parola “iauru”) e la bellezza inestimabile che anima e attraversa i luoghi (“duci”, appunto).

Molto si può fare, però, per accendere i riflettori sulle specificità locali e creare le condizioni per rendere più attrattivo il territorio anche dal punto di vista economico: ecco la mission dell’associazione che, non a caso, annovera quale motto la frase “Sono gli individui, il loro impegno e la loro inventiva, che fanno la differenza nel rendere più o meno bella una comunità ”.

E il nettare degli dei, con tutto il suo corredo di suggestioni, aneddoti e occasioni di rilancio turistico e imprenditoriale, è certamente un ottimo pretesto per un focus sul territorio, quello dell’antica Thermae Himerae, così denominata per via della presenza di acque calde, che certo non difetta in termini di tradizioni, collegamenti al passato e sapori di alta qualità.

Seppure incentrata sul wine tasting – a cura di Giuseppe Di Marco dell’ONAV – la manifestazione promette molto altro: esibizioni musicali live con Le Note Sparse e  Jassau, momenti ludici per i più piccoli a cura di “Jobel”e una full immersion nella migliore gastronomia isolana.

Un connubio, quello tra vino e cibo, che rappresenta anche all’estero la cifra più riconoscibile della Sicilia e dell’Italia.

La kermesse prevede anche il concorso nazionale di vignette satiriche “Vinacria”, iniziativa organizzata all’interno dell’evento e riservata al mondo degli artisti e l’assegnazione del Premio Vinorum 2019.

L’ingresso è libero.