Un itinerario animato in abiti d’epoca, tra i saloni del Palazzo del Marchese Pottino di Echifaldo, per rivivere le antiche atmosfere nobiliari di fine Ottocento  descritte nel romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa “Il Gattopardo”. Pubblicato nel 1958 e divenuto uno dei massimi best seller della letteratura italiana e mondiale di tutti i tempi, le cui vicende sono state narrate anche dall’omonima pellicola diretta dal regista Luchino Visconti nel 1963.

Dopo il grande successo dello scorso anno, a Petralia Soprana  torna “I Balli del Gattopardo”, evento a cura dell’associazione Itinerari del Mediterraneo ( www.itimed.org ) presieduta dall’architetto Antonella Italia.

Si terrà sabato 25 maggio dal pomeriggio fino alla sera: un mix di storia, cultura, musica e tradizione in abiti d’epoca con l’ animazione di vari personaggi che, attraverso le vicende dell’opera letteraria, racconteranno anche il passato nobiliare del borgo rurale madonita.

La visita a Palazzo Pottino, situato nel cuore di Petralia Soprana, condurrà  i partecipanti indietro nel tempo, in un viaggio nel passato che riporta alla vita quotidiana di una vera famiglia nobiliare siciliana.

Il settecentesco edificio di piazza del Popolo, rimasto intatto nell’arco di tre generazioni,  ha conservato e custodito nel tempo la quasi totalità degli oggetti d’arte al proprio interno: stoffe, merletti, mobili d’epoca, suppellettili, argenti, ceramiche, insieme al prezioso patrimonio fotografico della famiglia, i Marchesi Pottino di Eschifaldo originari della Toscana.

La dimora storica è visitabile a partire dal 2015, anno che segnò la celebrazione del Festival dei Borghi d’Italia, grazie a un’intesa tra ItiMed e i proprietari dell’immobile.

Patrocinato dal Comune di Petralia Soprana, l’evento ormai prossimo è stato realizzato in collaborazione con la Società di Danza Storica di Palermo e con la rete “Petralia Soprana – Il Borgo ti accoglie” e avrà la durata di quarantacinque minuti.

L’inizio e la conclusione sono previsti rispettivamente  alle ore 17: 30 e  alle 21 : 45,  con una pausa dalle 20:15 alle 21:30 per consentire, a chi volesse, di cenare nei locali del Borgo.

Per informazioni, è possibile contattare i numeri 3483394617 e 3394871621.

Prenotazione obbligatoria entro il 23 maggio prossimo.