Ricami e merletti delle Madonie in mostra a Isnello. Si tratta di “Trame di filo”, promossa dall’Ente Parco delle Madonie con il supporto organizzativo dei propri uffici di Caltavuturo, e visitabile nei giorni 9 e 10 novembre presso i locali di via Carmelo Virga.

I comuni madoniti che hanno aderito all’iniziativa sono: Caltavuturo con “il macramè”, Castellana Sicula con “il tombolo”, Isnello con “il filèt”, Cefalù con “la tessitura”, Petralia Sottana con “il centesimo”, Polizzi Generosa con “i ricami del manto”, Collesano con “l’intaglio”, Geraci Siculo con “il chiacchierino” e il Comune di Castelbuono con “il norvegese”.

«I comuni madoniti – dice il commissario straordinario dell’Ente Parco delle Madonie, Salvatore Caltagirone – stanno dimostrando che fare sistema e rete porta sicuri vantaggi sia dal punto di vista della promozione che dal punto di vista dei risultati a vantaggio di un intero territorio».

«Credo – conclude Caltagirone – che siamo sulla buona strada per rilanciare l’immagine che la storia, la natura e le tradizioni hanno assegnato alle Madonie».