Una grande festa dedicata al buon cibo, al mangiar sano, al mangiar lento. In Sicilia lo “Slow Food Day” 2019 si celebra a Petralia Soprana.

Sarà il Borgo più bello d’Italia ad accogliere, il 1° e il 2 giugno, l’appuntamento che si terrà in tutta Italia e vede in movimento tutta l’organizzazione di Slow Food con l’obiettivo di far conoscere i principi del sodalizio tra i quali  il “sano” per tutti.

In questi due giorni il centro storico del paese madonita diventerà unoSlow Food Village” che accoglierà, oltre alle presenze dei Borghi più belli d’Italia siciliani, le condotte siciliane e soprattutto i produttori dei presìdi e delle comunità di Slow Food.

Fitto di appuntamenti il programma che prevede anche un convegno dal tema: “Le colture resilienti nei Borghi più belli d’Italia” che si terrà sabato pomeriggio dopo l’apertura dell’evento prevista per la mattinata con i produttori di presìdi e comunità Slow Food provenienti da tutta la Sicilia.

L’argomento scelto per la riflessione si rifà alla cultura della resilienza che contraddistingue chi vive nell’entroterra siciliano e nelle Madonie.

In questo caso si parlerà di agricoltura resiliente e di prodotti autoctoni d’eccellenza che potrebbero diventare attrattori di un turismo sostenibile ed anche strumento contro l’abbandono dei territori.

Prodotti che in alcuni casi sono a rischio scomparsa ed in questo senso si inserisce l’Arca del Gusto che serve a salvare le colture di queste località disagiate che sono a rischio di abbandono o di estinzione.

Sempre sabato 1 giugno alla fine del convegno che tra i relatori vede gli assessori regionali Sandro Pappalardo, turismo e sport, ed Edgardo Bandiera, agricoltura, sarà reso pubblico l’accordo già sottoscritto fra i Borghi più Belli d’Italia in Sicilia e Slow Food Sicilia, con la presentazione delle nuove comunità Slow Food già nate in diversi dei suddetti Borghi.

Il programma dello Slow Food Day siciliano prevede sia sabato che domenica anche uno spazio dedicato agli espositori che saranno i produttori dei presìdi e delle comunità Slow Food della Sicilia, la realizzazione di laboratori del gusto con due momenti, didattici e degustativi ed anche animazione, spettacoli e visite guidate alla scoperta del Borgo dei Borghi.