È di nuovo ora del “Madofestival”, giunto alla sua quinta edizione. L’edizione 2019 del festival madonita si svolgerà alla Madonnuzza, (Petralia Soprana) il prossimo 6 luglio a partire dalle ore 22:00.

Il concorso musicale nasce nel 2015 da un idea della “Comunità di Madonnuzza” che si occupa dei festeggiamenti della Beata Vergine Maria. I componenti dopo una serie di consultazioni affidarono a Filippo Ceraolo (Astracantha) la realizzazione di  questo evento.

La kermesse musicale madonita ha stabilito già un record. Sono stati infatti oltre 40 gli artisti a presentarsi alle audizioni. Solo 10 di loro, però, sono stati scelti da una commissione tecnica per salire sul palco.

I finalisti sono dunque: Aurora Di Franco, Alessia Viola, Kimberly Li Volsi, Nicoletta Brucato, Pietro Terzo, Marta Bertocchi, Mario Distefano, Egle La Placa, Orazio Ariti, Elena Campione.

Questi ultimi concorreranno per tentare di conquistare la finale del “Festival Show 2020” a Caorle (VE). Inoltre un solo artista (tra i 10) verrà scelto per produrre un singolo da Ohm Rec Studio.

A discrezione della giuria, poi, verranno consegnati dei Pass per “The Social Contest”, nuovissimo contest di marchio social che porta i ragazzi a una vera e propria formazione, seguiti da Coach Professionisti, per poi poter vincere la produzione di un inedito con videoclip.

Assegnati anche dei pass per “La Vela d’Oro”, Festival di spessore nazionale che si svolge a Catania. La giuria tecnica è invece composta da: Luigi Mancinelli (chitarrista e tecnico del suono presso Ohm Rec Studio, Ilenia Faro (vocal coach All Music), Giovanni Azzara (speaker radiofonico di Radio Panorama e giornalista), Paola Scelfo (diplomata in canto lirico e flauto traverso), Giuseppe Montagno (controtenore diplomato in canto lirico).

Per quanto riguarda la conduzione, quest’ultima è stata affidata a Susanna Albanese e Giuseppe Sabatino, grintosi e determinati condurranno sicuramente in maniera eccellente la serata.

Ospiti anche gli allievi dell’associazione musicale Astracantha e la band madonita degli AFA. Il tutto sotto l’occhio attento e vigile del mitico direttore artistico, Filippo Ceraolo il quale promette di assistere ad una serata davvero scoppiettante a suon di musica.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito.