Una giornata dedicata alla prevenzione: giovedì 19 settembre dalle 9 alle 18 a Palermo, l’appuntamento è con “Al cuore del diabete”.

Si tratta di una giornata dedicata alla salute dei malati di diabete con problemi cardiovascolari. In questi soggetti, la principale causa di disabilità e morte sono proprio i problemi di cuore.

Un paziente con diabete di tipo 2 ha, rispetto a una persona sana il quadruplo delle possibilità di avere infarti o ictus, ma ben 1 su 4 non si considera a rischio.

Così “Al cuore del diabete”, campagna realizzata con il patrocinio di SID – Società Italiana di Diabetologia e AMD – Associazione Medici Diabetologi, in connessione con il progetto internazionale Cities Changing Diabetes e il contributo non condizionato di Novo Nordisk, farà da sensibilizzatrice.

Giovedì 19 settembre sarà presente a Palermo un’unità mobile in cui sarà possibile confrontarsi con gli specialisti. Sarà possibile ricevere una valutazione diagnostica del rischio cardiovascolare.

Una volta completato il percorso degli esami previsti – misurazione dei valori di emoglobina glicata e del profilo lipidico, ecocardiogramma ed ecocolordoppler carotideo – sarà possibile confrontarsi con gli specialisti – diabetologo e cardiologo.

Alla fine del percorso saranno forniti tutti i risultati per la condivisione con il proprio medico. In occasione della tappa palermitana di “Al cuore del diabete” è stato organizzata una conferenza che si terrà nella mattinata al Complesso monumentale dello Steri.

Vi prenderanno parte tra gli altri il Rettore dell’Università degli studi, Fabrizio Micari, il Sindaco, Leoluca Orlando, l’Assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, il Direttore generale dell’Aoup Paolo Giaccone, Carlo Picco, e dell’Arnas Civico Di Cristina Benfratelli, Roberto Colletti, oltre a rappresentanti delle istituzioni regionali e cittadine, clinici e le associazioni delle persone con diabete siciliane.