Ha preso il via il 1 novembre, a Monreale, la prima edizione della festa “Cannistru e Castagne”, in programma presso la cittadina normanna fino a domenica 3 .

Una manifestazione nata grazie alla sinergia tra l’ACM (Associazione Commercianti Monreale) presieduta da Filippo Tusa e l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alberto Arcidiacono, con l’obiettivo di divulgare tra i cittadini, i turisti e i visitatori di tutte le età il prezioso patrimonio locale legato al culto dei defunti, tra gusto, simboli e tradizione.

La Fiera dei Morti prevede un percorso a tema dedicato alla tradizionale festa del 1 e 2 novembre: protagonisti, i prodotti della gastronomia monrealese quali martorana, taralli, tetù, pupi di zucchero e muffolette realizzate con il tipico impasto del pane locale.

Oltre alle degustazioni, il programma comprende spettacoli, dimostrazioni a cura dei pasticceri, esibizioni degli artisti di strada, momenti dedicati alla danza e proiezioni di cartoni animati.

La manifestazione è stata resa possibile non soltanto grazie alla collaborazione con il Comune, come sottolineato dall’assessore al Turismo e alle Attività produttive Geppino Pupella e dal presidente Tusa, ma anche alla disponibilità del Circolo di Cultura Italia che ha fornito i locali e, più in generale, all’impegno profuso da cittadini, associazioni e istituzioni scolastiche.