28 novembre – Si celebra in tutta la Chiesa cattolica la memoria liturgica di San Giacomo della Marca, al secolo Domenico Gangala. E’ stato un sacerdote appartenente all’Ordine dei Frati Minori Osservanti e venne canonizzato nel 1726 da papa Benedetto XIII. È tra i patroni della città di Napoli, di Monteprandone e compatrono di Mantova. A lui sono intitolate due parrocchie in territorio italiano: ad Ascoli Piceno e a Porto d’Ascoli.

28 novembre 1680 – Muore Gian Lorenzo Bernini, il creatore della Roma barocca, soprannominato “il Michelangelo del suo secolo”. Autore di numerosi capolavori, dall’ “Apollo e Dafne” all’ “Estasi di Santa Teresa”, Bernini ‘entra’ nella Basilica vaticana per realizzare il “baldacchino di San Pietro”, e ne ‘esce’ per disegnare il colonnato, metafora dell’abbraccio cattolico al mondo.

28 novembre 1907–  Nasce Alberto Moravia, lo scrittore che è stato letto da oltre 6 milioni di lettori in Italia e da più di 5 milioni all’estero. Fra i suoi capolavori: “La noia”, “Agostino”, “Il disprezzo”. Numerosi registi, da Lattuada a Soldati, da Zampa a Blasetti, da Maselli a Monicelli, utilizzano racconti o romanzi di Moravia per trasporli nel cinema. Dal romanzo “La Ciociara”, Vittorio De Sica trae l’omonimo film che regala l’Oscar a Sofia Loren. Del 1929 è il suo primo libro, “Gli indifferenti”: – “Quando non si è sinceri bisogna fingere, a forza di fingere si finisce per credere; questo è il principio di ogni fede” (da “Gli Indifferenti”).

28 novembre 1943 – Prende il via la Conferenza di Teheran, prima occasione di confronto tra i tre Grandi della Seconda guerra mondiale, Franklin D. Roosevelt, Winston Churchill e Joseph Stalin. Il Presidente degli Stati Uniti d’America, il Primo Ministro di Gran Bretagna e il Premier dell’Unione Sovietica definiscono la condotta da tenere nella fase finale della guerra, pianificando, tra l’altro, l’operazione Overland, meglio nota come sbarco in Normandia.