Domenica 18 giugno, alle ore 19.30, presso l’Officina Teatrale Zeta, in via Albergo Santa Lucia a Termini Imerese, si replica L’orso di Anton Cechov per la regia di Piero Macaluso, con Maria Grazia Cannavò, Stello Pecoraro, Mirella Giallombardo.

Il regista, Piero Macaluso, dopo molti anni di esperienza al Teatro negli Appartamenti di Roma con Silvio Benedetto, tende sempre a preferire un rapporto più ravvicinato con gli spettatori, in modo da far vivere loro il teatro come una vera esperienza unica di partecipazione emotiva.

Il classico di Cechov viene messo in scena, rompendo tutti gli schemi classici del teatro; infatti gli spettatori saranno in condizione di vedere l’azione da diversi punti di vista e così da vicino da sentirli respirare e fremere durante l’accaduto. Più che spettatori saranno testimoni oculari.

Un divertente atto unico che Cechov ha inserito nella raccolta Scherzi, un modo per riflettere sul ruolo femminile e maschile in una società che li vuole ingabbiati dentro schemi e luoghi comuni.

Lo spettacolo nasce con la collaborazione dell’IISS “Stenio” che attraverso l’alternanza scuola-lavoro e il progetto Azienda Teatro ha simulato la produzione dell’evento in tutti i suoi aspetti economici e comunicativi.

(Nella foto Maria Grazia Cannavò e Stello Pecoraro).

Prenotazione obbligatoria al nr. 338.8842554 (ingresso euro 10; soci Arci euro 8);