domenica - 17 dicembre 2017

 

proposta dalla protezione civile

geraci siculo 9

Scenario sismico simulato a Geraci Siculo, grande successo per l’iniziativa “Istituzioni e cittadini insieme contro i rischi”

Particolare attenzione durante le due giornate è stata dedicata alle procedure di salvaguardia per la popolazione e all’uso dei social media nella gestione delle situazioni connesse agli effetti domino

sabato e domenica prossima, 2 e 3 dicembre

geraci siculo

Istituzioni e cittadini insieme contro i rischi. A Geraci Siculo uno “scenario sismico” simulato. NIENTE PAURA

L’esercitazione ha l’obiettivo di testare le misure più idonee da mettere in caso di calamità e, allo stesso tempo, fornire alla popolazione utili esempi di comportamenti da seguire

gliindagati dovranno rispondere sono quelle di omissione di atti d’ufficio

Viadotto Himera

Viadotto Himera, 5 indagati. Secondo la Procura avrebbero omesso le condizioni di dissesto

Dopo due anni dal crollo del viadotto Himera I della A19, avvenuto il 10 aprile 2015, si sono concluse in questi giorni le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese, guidata dal Procuratore Capo Alfredo Morvillo, svolte dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Palermo

una delle cause la mancata manutenzione dei terreni

incendio 3

Villa Palmeri, evitato il disastro ambientale. Giardinieri e protezione civile salvano il cuore verde di Termini Imerese – LE FOTO

Sfiorato il disastro ambientale nella Villa Palmeri, a Termini imerese. L’allarme è scattato circa alle 16 per l’avanzata delle fiamme partite dalla zona bassa della “Fossola”

danni ingenti: Una "mano armata" (?) ed il vento di scirocco

Incendio Pollina 27aprile2017 (20)

Pollina, un vasto incendio ha provocato paura e danni ingenti alla vegetazione – LE FOTO

l vento di scirocco di ieri ha provocato un disastro nella zona tra Finale di Pollina e Pollina. Nel pomeriggio, intorno alle 16.30, un vasto rogo ha costretto l’evacuazione di alcune famiglie che risiedono nella zona interessata all’incendio. Una “mano armata” avrebbe appiccato il fuoco nell’area a monte del fiume Pollina

«con più uomini e mezzi avremmo ridotto a minimo i disagi»

piazza-duomo-a-petralia-soprana

Petralia Soprana, l’emergenza neve è solo un ricordo: Pietro Macaluso ringrazia tutti

La neve inizia ad essere un ricordo ed è tempo di bilanci. Certamente quella appena passata non è stata una nevicata normale. Le bufere che si sono abbattute sulle Madonie hanno creato non pochi problemi in tutti i paesi

gli avvisi hanno pur sempre valore di previsione

allerta-rossa

Allerta rossa, non significa obbligatoriamente “chiusura delle scuole”. Foti ai sindaci: «Valutate i rischi»

«La presenza di un “allerta rossa” non significa obbligatoriamente “chiusura delle scuole”, provvedimento che appare assolutamente privo di necessità». La “valanga Foti” non si arresta e dopo il richiamo alle responsabilità rivolto a tutti i Sindaci della Sicilia, che ha caratterizzato la giornata di ieri, il direttore chiarisce un altra questione a proposito della chiusura delle

Sindaci incoscienti del proprio ruolo

sindaco-foti

Protezione Civile, Calogero Foti spazzola i sindaci. «I piani non è importante scriverli, ma attuarli»

Al dipartimento regionale per la protezione civile ieri è stata la giornata del chiarimento, o della “spazzolata”, in merito alla pianificazione comunale di protezione civile

LETTERA APERTA AL GOVERNO

ansa-albergo

Maltempo, la Culotta interroga il Governo, ci dissociamo: inopportuno

Riteniamo l’interrogazione dell’onorevole Culotta inopportuna in un momento storico in cui i residenti del Paesaggio madonita non avrebbero nessun diritto dal distogliere le attenzioni del Governo

noleggio di mezzi spalaneve per garantire continuamente i flussi

foto ansa

Piano Battaglia, il primo febbraio si inaugureranno gli impianti di risalita. Soluzioni per viabilità e sicurezza

Le copiose nevicate hanno messo a dura prova i tecnici e gli uomini  della Città Metropolitana,  preposti alla viabilità che porta alla località sciistica di Piano Battaglia. I disservizi registrati sono dovuti al fatto che i  mezzi spalaneve e spargisale non sono sufficienti a ripristinare con tempestività la percorribilità delle strade

AUTO INTRAPPOLATE NEL GHIACCIO

Piano Battaglia, una bufera di neve blocca decine di famiglie: un pullman bloccato al “cancello”

Una bufera di neve questo pomeriggio a Piano Battaglia ha bloccato decine di famiglie soccorse dalla Protezione civile provinciale, dagli uomini del Soccorso alpino e dalla Forestale

Vademecum per la sicurezza in ambiente innevato

soccorso-alpino

Piano Battaglia, domenica si attendono migliaia di ospiti. Oltre 60 operatori garantiranno sicurezza e viabilità

Neve abbondante, condizioni meteorologiche meno proibitive ed entrata in funzione del tapis roulant nelle piste potrebbero favorire, domenica 15 gennaio, la prima significativa affluenza di gitanti a Piano Battaglia. È tutto pronto per le prove generali, in vista della tanto attesa riapertura dei fiammanti impianti di risalita che dovrebbe avvenire già dal prossimo fine settimana. Salvatore

disagi, ma il coordinamento della Protezione Civile ha funzionato

Emergenza neve, il bilancio delle attività: nessuna tragedia sulle strade madonite

Ha funzionato il coordinamento tra le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile dei vari comuni, i volontari, i Vigili del Fuoco e la gestione dell’emergenze urgenze sanitarie. GRAZIE A TUTTI!

sotto la neve pane, sotto la pioggia fame

Signori, è arrivato l’inverno! Niente paura, è tutto sotto controllo – IL VIDEO

L’inverno è arrivato. Anche sul Paesaggio madonita. Questa mattina le Madonie si sono svegliate coperte da un abbondante manto di neve. Uno spettacolo. Effettivamente tutti si aspettavano  “l’invasione russa” che puntualmente è arrivata e le Istituzioni hanno reagito bene

il dipartimento regionale della protezione civile dialoga con i cittadini

apppret2-600

Anch’io segnalo: un’APP per segnalare eventi di protezione civile

Tramite l’App si possono segnalare eruzioni vulcaniche, cenere, incendi, terremoti,  esondazioni di fiumi, allagamenti in un’area urbana o extra urbana, crollo massi, frane, sprofondamenti, piogge intense, problemi di viabilità , crolli in edifici, inquinamento del mare o nubi tossiche

Campagna informativa su cosa fare in caso di terremoto

Anche a Gangi parte l’iniziativa “Io non rischio”

Realizzata dal dipartimento della Protezione Civile, Anpas, Ingve,  Reluis-Rete dei laboratori universitari di ingegneria sismica, in accordo con regioni e comuni, anche a Gangi si è svolta la prima edizione della campagna nazionale “Io non rischio” per informare la cittadinanza sui rischi e cosa fare in caso di terremoto

Calogero Foti: «le Istituzioni supportino i volontari senza ostacolarli»

Io non riscio 2016

“Io non rischio”, la Protezione Civile diffonde la cultura della prevenzione e la partecipazione dei cittadini – LE FOTO

Per il sesto anno consecutivo il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si sono impegnati insieme sulla campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese

INIZIATIVA DELLA PROTEZIONE CIVILE

io-non-rischio-2016-volontari-di-polizzi-generosa

Parte oggi a Polizzi Generosa la campagna «Io non rischio»

Al via a Polizzi Generosa la campagna «Io non rischio». Oggi (sabato 15) e domani, dalle ore 10 alle ore 19, la piazza Antonio Gramsci sarà una delle 650 piazze italiane dove i volontari della protezione civile daranno informazioni sul rischio sismico, alluvione e maremoto. A fare campagna di prevenzione nella piazza polizzana saranno i volontari

Login Digitrend s.r.l