giovedì - 18 ottobre 2018

 
#regione siciliana#Rosina Salvo#Gaetano Armao

cruciale la formazione permanente degli operatori

Progetto Madonie Salute. Integrazione tra ospedale ed il territorio: la scommessa parte da Petralia Sottana

Serve un’interazione tra servizi ospedalieri e territorio, è in estrema sintesi quanto emerso nelle due giornate di convegno “Percorsi di integrazione Ospedale-Territorio”, tenutesi a Petralia Sottana, il 12 e 13 ottobre, presso i locali EXMA

Una buona notizia, tra le tante, che giungono dal nosocomio petralese

Elogio di una famiglia ai chirurghi del “Madonna SS. dell’Alto”. Ma il limite del nosocomio è la carenza di anestesisti

“Avete eseguito un intervento chirurgico con professionalità, scrupolosità e delicatezza, ottenendo un risultato eccellente”. È quanto scrive in una nota recapitata in redazione la famiglia del sessantaduenne castellanaese S.L.V., trattato presso l’unità di Chirurgia dell’Ospedale “Madonna SS dell’Alto”

TRA IL 12 E IL 13 OTTOBRE DUE GIORNI DEDICATA AL PROGETTO “MADONIE-SALUTE”

A Petralia Sottana gli stati generali delle patologie croniche

Un parterre di esperti e opinion leader di rilievo a confronto sul tema dei modelli assistenziali e sulla necessità di integrare efficacemente la dimensione ospedaliera con quella territoriale, valorizzando in chiave meritocratica le figure professionali coinvolte

i feedback positivi aiuteranno a mantenere il rango dell'ospedale

Rete Ospedaliera, Candela rimette in discussione il decreto dell’Assessore Gucciardi. Le notizie sono buone ma la guardia non va abbassata

La “guardia” non dovrà essere abbassata in quanto nella sostanza il decreto 629 del 31 marzo 2017 resterà in vita

L'INCONTRO è PREVISTO ALLE 16 PRESSO LA HALL DELL'OSPEDALE

Ospedale Petralia Sottana, oggi pomeriggio incontro dei sindaci: «I cittadini si mobilitino e partecipino all’iniziativa»

La pubblicazione della nuova Rete Ospedaliera ha provocato malcontenti in tutta la Regione. Più che ispirata al famigerato DM 70 (Balduzzi) sembra dare più conto alle ragioni elettorali, per il conseguente sblocco dei concorsi, che alle esigenze delle aree interessate ai tagli ed alle rimodulazioni. Il Paesaggio madonita è stato fortemente penalizzato dal Piano Sanitario

martedì 18 aprile prevista un'altra assemblea

Rete ospedaliera, la sconfitta dei sindaci di Gangi e delle Petralie, vince la rassegnazione

La riorganizzazione della Rete Ospedaliera è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale venerdì 14 aprile, in sordina e con la speranza che gli organi di stampa, in piena “Passione” non ne rendano conto

Spampinato: «HO SCELTO DI TORNARE IN SICILIA»

Ospedale Giglio di Cefalù: arriva Marcello Spampinato alla guida della Chirurgia

In quasi due mesi di attività undici interventi di chirurgia oncologia complessa su fegato, via biliari e pancreas, numerosi di chirurgia oncologica addominale con la sua equipe, la riorganizzazione del reparto e degli ambulatori specialistici: sono questi i primi risultati ottenuti dal neo responsabile della chirurgia generale ed oncologica della Fondazione Giglio di Cefalù

ogni anno, nel mondo, colpisce oltre 250 mila donne e ne uccide 140 mila

Il tumore ovarico, principali fattori di rischio e sintomi

Il carcinoma ovarico è il sesto tumore più diagnosticato tra le donne ed è il più grave (50% di mortalità a 5 anni) tumore ginecologico che ogni anno, nel mondo, colpisce oltre 250 mila donne e ne uccide 140 mila. In Italia circa 37 mila donne convivono con questo tumore

ortopedici, cardiologi e chirurghi: non sentiamo ragioni

L’ospedale “Madonna Santissima dell’Alto” non può essere messo a “dieta”. Morirebbe!

L’ospedale “Madonna Santissima  dell’Alto” di Petralia Sottana resta al centro della preoccupazione del personale sanitario e dei sindaci. Un po’ meno della popolazione madonita che ha dato, ingenuamente, mandato alla politica di garantire il diritto inderogabile all’assistenza sanitaria che gli spetta. Ma abbiamo motivo di credere che ci sia un rigurgito d’orgoglio tra la gente,

Login Digitrend s.r.l