«La promozione dell’ospedale Giglio di Cefalù a presidio di primo livello, da parte del Governo regionale, è stata una scelta saggia. Già da luglio scorso, comunque, attraverso un’interpellanza urgente presentata dal sottoscritto insieme agli onorevoli Clemente, Grasso e Gennuso, era stato chiesto al presidente della Regione Crocetta e all’assessore alla Salute Gucciardi quali fossero le intenzioni di questo Governo sul futuro dell’ospedale di Cefalù, dato che fino a quel momento le uniche indicazioni ottenute riguardo al nuovo piano sanitario regionale erano quelle trapelate dagli organi di stampa, non essendo l’argomento neppure approdato a Sala d’Ercole, luogo deputato per discuterlo.
toto-cordaro
E’ lecito chiedersi, pertanto, se tutto ciò sia stato un tentativo di bluff generato da alcuni esponenti dell’attuale maggioranza del Governo regionale, nel tentativo di ricevere il plauso della gente dopo aver risolto il problema».

Lo afferma l’onorevole Toto Cordaro, presidente del gruppo parlamentare Pid-Cantiere Popolare.