Ha avuto inizio dal primo maggio, e proseguirà fino all’ultimo giorno del mese, nella parrocchia di Petralia Soprana, la Catena del Rosario: la Madonnina peregrinante entrerà ogni giorno in una famiglia e vi pernotterà, dopo aver radunato in preghiera i suoi componenti e gli amici del quartiere. L’indomani, la famiglia ospitante la condurrà  in altre abitazioni di fedeli, prenotati attraverso un elenco piuttosto folto, viste le numerose famiglie che si sono piacevolmente prestate ad accogliere con gioia la Madonnina.

Una bella iniziativa, molto particolare e sentita, ideata dal quasi diacono professore La Placa, senza dubbio aggregante che mette in risalto quanto sia fondamentale nella vita cristiana questo importante bisogno di protezione; un’esigenza che esorta un sentito richiamo alla preghiera, unica arma di difesa contro le insidie e le avversità della vita.

madonnina

O Rosario benedetto di Maria, catena dolce che ci rannodi a Dio, vincolo di amore che ci unisci agli Angeli, torre di salvezza negli assalti dell’inferno, porto sicuro nel comune naufragio” (così si prega nella supplica).