«Va modificata la legge regionale 15 del 2015 sulla riforma delle province reintroducendo l’elezione diretta del presidente e del sindaco metropolitano. Credo che all’Assemblea regionale siciliana non sarà difficile trovare un accordo in tal senso tra le forze politiche. Ho presentato un disegno di legge che ripristina il suffragio
universale anche per l’elezione dei consiglieri nei liberi consorzi e nelle città metropolitane.

figuccia

E’ il momento giusto per varare queste modifiche normative che metterebbero fine alla impasse creata dalle
cervellotiche norme fin qui volute dal governo Crocetta. In questo modo si tornerebbe alla vera partecipazione popolare affidando responsabilità precise agli eletti. Solo così nei liberi consorzi e
nelle città metropolitane ci sarebbero interlocutori validi con i quali affrontare temi come la manutenzione di scuole e strade e il miglioramento dei servizi gestiti da questi enti».

Lo afferma Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana.