Sostegno alle fasce economiche più deboli, sviluppo occupazionale, rilancio delle risorse turistiche e potenziamento delle prestazioni e dei servizi della sanità. Questi, in sintesi, i punti salienti del programma elettorale del medico termitano Antonino Cianciolo, che ha annunciato ufficialmente la propria candidatura all’Assemblea Regionale Siciliana nella lista “Idea Sicilia – Popolari e Autonomisti” che sostiene Nello Musumeci nella corsa alla presidenza della Regione.

«Da mesi – spiega Cianciolo, discendente da una famiglia di imprenditori nel settore della pesca – sono in giro per i Comuni della provincia di Palermo e raccolgo le istanze di amministratori locali e sostenitori che mi hanno illustrato innumerevoli criticità, frutto di una politica ad oggi mal condotta».

Secondo Cianciolo, dirigente medico dell’Asp di Palermo, in servizio presso il Distretto 39 di Bagheria, dove è responsabile dell’Unità Operativa di Assistenza Sanitaria di Base e Medicina legale , la ricetta giusta per risollevare le sorti della Sicilia prevede, in primis, la valorizzazione delle ricchezze culturali, architettoniche, artistiche e culturali dell’isola, “una terra in forte sofferenza”.

Il candidato illustrerà il proprio programma agli elettori la prossima settimana, nell’ambito di una manifestazione pubblica finalizzata anche al confronto con i cittadini, “per analizzare le istanze e le emergenze che dovranno essere affrontate già all’indomani del 5 novembre prossimo”.