Approvato in consiglio comunale l’assestamento di bilancio. «Nonostante il ritardo delle comunicazioni del prospetto di riparto Fondo investimenti dei Comuni anno 2016 e del trasferimento per i progetti di utilità collettiva L.R. n. 85/95, trasmessi ieri in extremis dall’assessorato delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica, l’amministrazione ha ottenuto il risultato – si legge nella nota dell’amministrazione comunale di Castelbuono -. Ciò ha permesso di andare incontro a una serie di esigenze manifestate più volte dalla comunità, grazie anche alla smobilizzazione dei buoni postali fruttiferi, che in trent’anni hanno fruttato al comune 186.000 euro.

La suddetta somma è stata utilizzata per prevedere: la fornitura gratuita dei buoni libro per un importo di € 12.500,00; il contributo alle associazioni sportive per un importo di €15.000; il contributo alle associazioni e ai circoli degli anziani € 10.000; far ripartire l’assistenza domiciliare agli anziani che era stata sospesa nel mese di novembre; una serie di incarichi per il piano regolatore, per l’ampliamento di via Mario Levante, la realizzazione del Centro Comunale di Raccolta del Foro Boario, per l’illuminazione e l’arredo del Municipio e per lo studio geologico di Via Ten. Ernesto Forte, per un totale di circa € 70.000; la manutenzione delle strade e della rete fognaria € 60.000; la manutenzione del patrimonio comunale e arredi urbani € 20.000; la manutenzione straordinaria degli automezzi comunali € 20.000; i lavori per la messa in sicurezza dell’ex discarica R.S.U. sita in c.da S. Lucia € 13.000; l’acquisto di arredi ed attrezzature per la Mensa Scolastica € 8.000.

Spiace costatare – conclude la nota dell’amministrazione comunaleche era stato previsto un fondo di circa 22.000 euro per i soggetti che avevano subito danni da eventi calamitosi, invece il gruppo di opposizione non l’ha attivato, come anche la riduzione per gli eventi e le manifestazioni culturali in occasione delle festività natalizie, 5.000 euro.

Un ringraziamento va all’associazione nazionale Comuni Italiani per l’impegno profuso per il recupero dei Fondi di Investimenti ai Comuni che sono stati riportati allo stesso livello dell’anno scorso e per l’impegno per il Fondo per il personale precario. Un ringraziamento, altresì, al governo Crocetta che ha accolto le istanze e trovato in extremis la soluzione».