Le Madonie sempre più fucina e luogo di provenienza di giovani talenti musicali che si accostano all’arte e al mondo dello spettacolo e dei quali sentiremo di certo parlare in futuro.
Alcuni  hanno deciso di conoscersi e confrontarsi, ritrovandosi tutti insieme a cantare la cover di “Imagine”, di John Lennon, che è possibile ascoltare su YouTube.
Tra essi, la ventiseienne Jolanda Lo Mauro, di Petralia Soprana, merita senza dubbio un’attenzione speciale, per le numerose esperienze formative maturate in tutta Italia, tra l’Emilia Romagna, la Sardegna, la Puglia e la Lombardia, dove ha partecipato ad audizioni e concorsi canori nell’ambito del Tour Music Fest e nell’area Sanremo Tour.

Un contesto importante, che le ha consentito non soltanto di confrontarsi con altri talenti emergenti ma anche  di incontrare personaggi di spessore quali il discografico Stefano Senardi e il direttore artistico musicale di Radio Italia Antonio Vandoni.

Da qui, sono nate collaborazioni artistiche di spessore come quella con Rds onstage. 
Jolanda coltiva sin da bambina la passione per il canto: partendo dal semplice passatempo del karaoke, che le ha dato il coraggio per lanciarsi fuori dagli spazi familiari, è riuscita a farsi conoscere in primis nelle piazze delle Madonie, dove spesso si è esibita in occasione delle serate estive oppure per i tradizionali intrattenimenti matrimoniali e successivamente anche in altre aree della Sicilia.

Si è fatta apprezzare anche nell’ambito di manifestazioni, concorsi, saggi, festival canori sia provinciali che regionali, classificandosi sempre ai primi posti e suscitando l’attenzione delle addetti ai lavori: il suo talento non è sfuggito né alle case discografiche, né ai produttori musicali e alle emittenti radiofoniche, che le hanno fatto vivere esperienze professionali di tutto rispetto che lei stessa, fino a poco tempo fa, non avrebbe neppure potuto immaginare: per esempio, la partecipazione a “Find the voice”, programma televisivo in onda su Tgs, che l’ha vista classificarsi tra i primi quattro e arrivare il finale con oltre 20 mila visualizzazioni.

Il suo primo singolo, intitolato “La cura per me” (da lei realizzato insieme a Joe Jozzo e  Salvatore Tozzi) è uscito il 13 luglio 2015; di recente, ha lavorato ad un nuovo progetto per la sua carriera emergente, ovvero l’uscita del singolo “In ogni angolo di me”  prodotto da Enrico Palmosi che, dal 24 marzo 2017, i fan hanno potuto ascoltare su YouTube e sui digital store.

Il brano è stato scritto da Luca Sala, cantautore e compositore italiano che ha collaborato con autori quali Mogol e il video è stato girato a Milano, presso la casa discografica “Upmusic”, con la quale lavorano molti big della televisione italiana.

Il curriculum di Iolanda parla anche di esperienze radiofoniche: a TRM MattinOnAir , a Radio In 102 e inoltre “In ogni angolo di me” è stato scelto tra i trenta brani ad alta rotazione su Radio Margherita.

Malgrado la giovane età, Iolanda si è già esibita in più occasioni dinanzi ad artisti di fama consolidata –  grazie a Casetta Live, un nuovo progetto che promuove talenti emergenti – quali Tony Colapinto, direttore e docente presso la  “ Shakespeare Theatre Academy”  e  Rory Di Benedetto, produttore di Marco Mengoni e di altri artisti;  ha ricevuto due attestati di Masterclass di Interpretazione e Songwriting.

Hanno ascoltato la sua voce nomi del calibro di Zero Assoluto, Alessio Bernabei, Levante, La Rua, Jack Jaselli e la conduttrice Petra Loreggian al concorso Sing City;  ha avuto inoltre  l’opportunità di farsi conoscere all’Officina della Musica dall’autore e produttore discografico  Alberto Salerno, marito di Mara Maionchi, dal produttore, autore ed arrangiatore musicale  Fausto Cogliati e  dal produttore, compositore e musicista Bruno Tavernese.

Al Concorso Canoro Nazionale ed Internazionale  Limatola Fest ha cantato alla presenza di giudici d’onore come  il cantautore e produttore Nicco Verrienti , il direttore artistico della Warner Chappell Musica Italiana Daniel Favero , l’autore e produttore Diego Calvetti,  il direttore di All Music Italian Massimiliano Longo, la presentatrice di Dj Radio Marte Rosanna Iannacone  e lo stesso  Antonio Vandoni.

Adesso, a seguito di vari cast e talent, il suo canto è arrivato sui palcoscenici dell’Area Sanremo Tour: il tutto  dopo avere superato diverse fasi eliminatorie, esibendosi di fronte alla commissione dei produttori e dei direttori di Sanremo.

Per arrivarci, ha svolto  il primo provino a Palermo passando la selezione di semifinale nazionale tra 200 candidature, e in seguito, nella tappa successiva, è stata convocata all’audizione di Mazzarrone (CT) che ha superato con la cover “Il passo silenzioso della neve” di Valentina Giovagnini, passando così alla  finale regionale che si svolgerà nella città di Sanremo, all’Ariston.

Ha vinto inoltre il concorso di Talenti Emergenti- Finale Nazionale ottenendo un contratto discografico di un anno con l’etichetta discografica “Alpha Records”; nel contesto, ha conosciuto grandi produttori come Vincenzo Incenzo, collaboratore e amico di Renato Zero ed altri grandi artisti della musica italiana.

Il 2017 è stato un anno ricco di esperienze musicali molto importanti e di grande soddisfazione per Jolanda che ha partecipato a concorsi di alto livello come il Premio Valentina Giovagnini svoltosi in Toscana, passando tra i finalisti con oltre 300 candidature.

L’esperienza di Jolanda può rappresentare un esempio per tanti giovani madoniti, che spesso si abbattono perché non sanno come canalizzare al meglio i propri talenti.

La sua intraprendenza e la sua volontà possono insegnare come tutto sia possibile se non si rinuncia a quello che si vuole realizzare e se si è sicuri di sé. È la stessa Jolanda a sottolineare come lei ci stia mettendo tutta l’anima per andare avanti, sorretta dall’umiltà e dalla determinazione.

Un motivo di orgoglio per tanti petralesi che la conoscono e la apprezzano per il talento e per il carattere combattivo: una giovane donna che, pur avendo già conosciuto il successo, non si è mai montata la testa e vuole continuare all’isnegna di progetti e iniziative di valore senza smarrire la semplicità che le è propria, con la convinzione che, pur vivendo sulle Madonie, in un paesino alto 1039 m s.l.m.,  i sogni non sono mai così distanti  né impossibili da realizzare.

Si può  comunque arrivare in alto, e forse Jolanda ci sta riuscendo  proprio perché “dall’alto” ci veniva già. 

ha collaborato Matilde La Placa

 

La Cura per me

 

 

In ogni angolo di me