In occasione della manifestazione “Regioniamo Sicilia“, dall’11 al 16 giugno 2017, a Geraci Siculo, verrà esposta la mostra dei progetti presentati per il concorso di idee “Geraci 2.0 – Una città di transizione”, un concorso nato dalla sinergia tra il comune e l’Ordine degli Architetti di Palermo che, lo scorso settembre, hanno anche sottoscritto un protocollo d’intesa. Scopo di questo accordo, è stato quello di acquisire proposte progettuali che rispondessero ai fabbisogni del territorio, rimanendo nei margini dei finanziamenti europei e degli altri Programmi nazionali e regionali con scadenza 2020.

In linea generale, il tema richiesto per il concorso si è basato su una nuova interpretazione del ruolo e delle funzioni,  nonchè della stessa identità di Geraci Siculo, una cittadina dal ricco e glorioso passato e che, oggi come ieri, riesce ad esprimere valori sociali ed urbani, che è giusto siano trasmessi alle nuove generazioni affinché anche loro le tramandino alle successive. L’idea è quindi quella di un nuovo assetto urbano, che valorizzi il trascorso storico, migliorandone la qualità di vita in relazione anche alle nuove esigenze della comunità.

Oltre la mostra, si svolgerà anche un seminario che andrà ad illustrare le fasi e la conclusione concorsuale, che ha visto l’assegnazione ai vincitori dei premi in palio. L’incontro sarà anche occasione di confronto e verifica sul reale raggiungimento degli obiettivi prefissi nel momento in cui il concorso è stato bandito. Al seminario, parteciperanno gli esponenti dell’Amministrazione comunale e del Comitato paritetico che hanno curato la stesura del bando, nonché tutti coloro che hanno presentato i progetti a tema, ed i vincitori.

Ed infine, non mancheranno delle riflessioni sul futuro e sul ruolo dei piccoli centri, che sono allo stesso tempo, il cuore pulsante della Sicilia.