Il coraggio che ciascuno di noi dovrebbe avere per “inventare” il mondo, se non vogliamo che siano altri a inventarlo per noi; “il coraggio che i giovani devono riscoprire per non ritrovarsi tristi e rassegnati a non credere più nei loro sogni; il coraggio che tutti devono scovare in se stessi per iniziare un rinascimento ideale ed etico. Perché, alla fine, il coraggio è la magica opportunità che permette di capire il presente e di costruire il futuro“. Paolo Crepet così racconta la sua idea di coraggio nel suo nuovo libro “Il coraggio. Vivere, amare, educare” (Mondadori) che sarà presentato mercoledì 18 ottobre alle ore 18:30 nell’aula magna del liceo scientifico “Benedetto Croce” (via Benfratelli 4 a Palermo), un evento organizzato da Flaccovio Mondadori Store del Centro commerciale Forum di Palermo.
Bambini insicuri o ribelli, adolescenti in crisi, rinchiusi in se stessi o “sopra le righe”, comunque preoccupati o impauriti dalle responsabilità che comporta diventar adulti. Paolo Crepet nel suo nuovo saggio propone ai genitori e agli educatori una chiave con cui affrontare il quotidiano disagio generale: il coraggio. Il coraggio che devono avere, quello di credere in se stessi, nei propri figli e nei propri allievi, e il coraggio che devono insegnare loro per superare le difficoltà di ogni giorno fuori e dentro la scuola, per affermare le proprie idee e le proprie vocazioni, la propria libertà e autonomia, per non rinunciare ai propri sogni e costruire la giusta dose di autostima. Perché coraggio significa agire. Un insegnamento importante per tutti coloro che hanno a cuore il proprio ruolo di adulti e il destino degli adulti di domani.
L’AUTORE
Paolo Crepet è psichiatra e sociologo. Tra i suoi numerosi libri ricordiamo: Le dimensioni del vuoto. I giovani e il suicidio (1993), Cuori violenti. Viaggio nella criminalità giovanile (1995; 2017), Solitudini. Memorie d’assenza (1997), I giorni dell’ira. Storie di matricidi (con Giancarlo De Cataldo; 1998), Naufragi. Storie di confine (1999; 2002), Non siamo capaci di ascoltarli (2001), La ragione dei sentimenti (2002; 2004), Voi, noi (2003), Dannati e leggeri (2004; 2006), I figli non crescono più (2005), Sull’amore (2006; 2010), Dove abitano le emozioni (con Mario Botta e Giuseppe Zois; 2007), A una donna tradita (2008), Sfamiglia (2009; 2011), Un’anima divisa (2010), L’autorità perduta (2011; 2013), Elogio dell’amicizia (2012), Impara a essere felice (2013), Il caso della donna che smise di mangiare (2015) e Baciami senza rete (2016).